Home News Mondo Boeing 737 precipita in Etiopia, italiani tra le vittime

Boeing 737 precipita in Etiopia, italiani tra le vittime

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:07
CONDIVIDI

Ci sarebbero italiani tra le 157 persone morte bordo del Boeing 737 dell’Ethiopian Airlines precipitato stamattina, sei minuti dopo il decollo, in Etiopia, mentre era in volto tra Addis Abeba e la capitale del Kenya, Nairobi. Un’altra notizia tragica che riguarda connazionali in poche ore, dunque, dopo la conferma della morte di Daniele Nardi sul Nanga Parbat. E se l’esito di questa tragedia era orma scontato da gioni, la notizia dello schianta giunge, inevitabilmente, inattesa.

Etiopia incidente aereo - Leggilo

Una tragedia subito ufficializzata: adare per primo la notizia del tragico incidente aereo è stato infatti l’ufficio del Primo ministro etiope Abiy Ahmed, esprimendo “a nome del Governo e del Popolo etiope”, le “più sentite condoglianze alle famiglie di coloro che hanno perso i loro cari” che si trovavano a bordo del volo di linea della Ethiopian Airlines decollato da Addis Abeba e diretto a Nairobi, come riportato dall’Agi.

L’incidente è avvenuto questa mattina alle 8,44 ora locale: l’aereo era decollato alle 8,38 dall’aeroporto internazionale Bole di Addis Abeba e diretto a Nairobi, in Kenya, ed è precipitato in un’area che si trova 62 chilometri a sud-ovest dalla capitale etiopica vicino Bishoftu, nella regione di Debre Zeit. L’aereo era decollato alle 8,38 e i contatti radio si sono interrotti alle 8.44 locali, 6 minuti dopo il decollo. Sembra che dopo il decollo il Boeing avesse  “una velocità verticale instabile“. Con questo termine si indica la velocità ascensionale dell’aereo che permette al velivolo di quadagnare quota dopo il decollo.

A bordo del Boeing 737-800 MAX, c’erano otto membri dell’equipaggio e 149 passeggeri di 33 nazionalità diverse, secondo quanto riferito da fonti della Ethiopian Airlines.

La compagni aerea, di proprietà statale, è fra le maggiori compagnie aeree dell’Africa con una decina di milioni di passeggeri all’anno. Eì senza dubbio una delle migliori compagnie africane, con piloti di altissimo livello professionale e una flotta di aerei moderni e costantemente manutenuti. Il Boeing 737-8 MAX precipitato oggi è simile a quello della compagnia indonesiana “Lion Air” precipitato in mare lo scorso ottobre, 13 minuti dopo il decollo da Giacarta, facendo 189 morti.

L’ultimo incidente della Ethiopian Airlinesdi rilievo risale a nove anni fa, nel gennaio 2010, quando un aereo era precipitato nel Mediterraneo poco dopo il decollo da Beirut, uccidendo le 90 persone a bordo. L’incidente più grave risale tuttavia d oltre vent’anni fa, nel novembre 1996 quando durante un dirottamento su un volo tra Addis Abeba e Nairobi i motori del velivolo si arrestarono perché si era esaurito il carburante. Nell’atterraggio d’emergenza in mare il velivolo urtò la barriera corallina dell’Oceano Indiano. Morirono 123 delle 175 persone a bordo.

Fonti: Twitter Ethopian Airlines, Agi.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: f[email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]