Home Persone Addio a Federica Ruocco, morta improvvisamente davanti a mamma e papà

Addio a Federica Ruocco, morta improvvisamente davanti a mamma e papà

CONDIVIDI

Federica Ruocco, 24 anni, di Ogliara, è morta per un grave trauma celebrale riportato dopo una banale caduta. Pochi giorni fa, i funerali della ragazza. 

Federica Ruocco, un incidente domestico - Leggilo

Si sono celebrati pochi giorni fa i funerali di Federica Ruocco, la giovane di 24 anni deceduta lunedì ad Ogliara, nel Salernitano, dopo una banale caduta dalle scale. Gran parte della comunità si è raccolta presso la Chiesa di San Michele Arcangelo, nella frazione collinare di Rufoli, per l’ultimo saluto alla ragazza. I funerali sono stati celebrati da don Michele Alfano, di fronte ad una folla commossa di persone.

A causare la morte di Federica è stato un banale incidente domestico. La ragazza è caduta dalle scale della villetta dove abitava insieme ai genitori e alla sorella, e ha sbattuto violentemente la testa, riportando un grave trauma celebrale. La famiglia, dopo la caduta, ha allertato immediatamente i soccorsi. I sanitari del 118 si sono precipitati sul posto e hanno trasportato d’urgenza Federica all’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno, tentando la rianimazione. Inutile ogni tentativo di soccorso da parte dei medici: la ragazza è morta dopo poche ore, lasciando i genitori e tutti quelli che la conoscevano nello sconforto più totale. I medici hanno ipotizzato un possibile stato di debolezza della ragazza, a causa di un’influenza contratta nei giorni precedenti, ma a determinare l’esito così tragico è stato il trauma riportato alla testa.

Sui social, tanti sono stati i commenti rivolti alla giovane. Occhi grandi, capelli riccissimi, un sorriso grande e tanta voglia di vivere. Una famiglia che la voleva bene, Federica si ritraeva spesso abbracciata alla sua mamma e al suo papà. Anche Simona, sua sorella, era una presenza indelebile della sua vita. Insieme, ad ottobre, l’ultimo viaggio a Parigi. Ma anche gli amici, i conoscenti, una vita piena di persone. Una vita tranquilla, felice, distrutta tragicamente da quella maledetta caduta dalle scale. Un ricordo indelebile, quello di Federica, che si cancellerà difficilmente.

 

Alessandro Signorini

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org