Home Persone Anna, promessa sposa, muore per mal di pancia: aveva un feto nel...

Anna, promessa sposa, muore per mal di pancia: aveva un feto nel grembo

CONDIVIDI

Anna Siena era stata dimessa dall’ospedale dove si era recata per un banale mal di pancia. L’autopsia, ha rivelato la causa della morte.

Ancora un caso di malasanità a Napoli. Non è una novità, del resto. Come Sara Seminaradeceduta per una semplice influenza, dopo essere stata ricoverata all’ospedale Cardarelli molti giorni fa, Anna Siena è morta per disattenzione e superficialità dei medici. La donna aveva 36 anni ed è deceduta all’ospedale Vecchio Pellegrini, a  Napoli. Poco prima era stata dimessa per una lombosciatalgia, una patologia muscolo scheletrica di facile risoluzione.

Anna si era recata in ospedale per un mal di pancia, ma l’autopsia, eseguita nel Secondo Policlinico, a distanza di numerosi giorni dal decesso, ha evidenziato un problema molto più grave. La donna aveva un feto morto nel grembo, che però non era stato visto dai medici. “Sarebbe bastata una ecografia e la ragazza si sarebbe potuta salvare, attraverso un intervento chirurgico”, ha detto la difesa della famiglia, rappresentata dagli avvocati  Angelo e Sergio Pisani.

L’esame autoptico è stato eseguito sulla salma dal medico legale e alla presenza del consulente nominato dai legali della famiglia. I familiari della donna hanno da subito avuto dei sospetti sulle visite eseguite sulla ragazza. “Il suo”, dicono, “è stato un vero e proprio calvario, prima di morire. Gli hanno somministrato degli analgesici che hanno solo attenuato i  dolori all’addome, che si sono ripresentati dopo qualche giorno. Allora  l’abbiamo riportata in ospedale, ed è morta”.

La gravidanza anomala non era stata diagnosticata. I parenti hanno sporto denuncia nei confronti dei medici e dei sanitari che, oltre a raccomandare una banale ecografia, non avrebbero approfondito le indagini. La Procura di Napoli ha aperto un’inchiesta e due medici sono indagati per omicidio colposo. 

Anna si sarebbe dovuta sposare solo tra qualche mese. Le nozze erano quasi pronte; l’abito bianco, i confetti, le bomboniere. Un giorno di festa, tanto atteso, che sarà ricordato come un giorno di morte. Rimane ora il dolore del compagno, dei familiari e delle nipotine. Anna appare come una persona solare, piena di vita. Invece, il bambino, morto, che aveva in grembo, l’ha silenziosamente uccisa. Non se n’è accorto nessuno. Neanche i medici. E neanche lei.

Chiara Feleppa

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org