Commissario Montalbano, anticipazioni secondo episodio 18 febbraio

0
224

Commissario Montalbano: tutte le anticipazioni della seconda puntata del 18 febbraio, dopo il grandissimo successo del primo episodio.

Il Commissario Montalbano non conosce l’insuccesso. Va infatti in onda da 20 anni – il primo episodio risale infatti al 6 maggio 1999 ed era intitolato “Il ladro di merendine” – e ha un pubblico sempre crescente ed affezionato. Prova ne è che il ritorno del personaggio interpretato da Luca Zingaretti è stato seguito la scorsa settimana da 11.108.000 telespettatori con il 44,9% di share. Nonostante le polemiche per il tema dei migranti, la puntata intitolata “L’altro capo del filo” ha battuto persino Sanremo (10.086.000 mln).

Il 18 febbraio andrà in onda invece il secondo episodio, intitolato “Un diario del ’43”, che conclude la 13esima serie della fiction tratta dai romanzi di Andrea Camilleri.

Commissario Montalbano: anticipazioni secondo episodio

L’episodio “Un diario del ’43”, è ispirato a due racconti di Andrea Camilleri: “Il diario del ’43” e “Being Here”. Nel corso dell’episodio il Commissario Montalbano dovrà fare luce su un diario ritrovato dal preside Burgio. Il manoscritto riporta la data 1943 e l’autore è un giovane camerata, Carlo Colussi; nel diario sono riportati i dettagli di un attentato alle truppe americane sbarcate in Sicilia.

Montalbano dovrà indagare per capire se l’attentato sia veramente accaduto oppure no. Durante l’episodio, inoltre, si scoprirà che lo scrittore del diario emigrò successivamente negli Stati Uniti. Oltre a questo la storia andrà a collegarsi con quella di John Zuck, un anziano nato a Vigata che durante la Seconda Guerra Mondiale venne fatto prigioniero dai soldati americani.

Commissario Montalbano: tutti i record

Il Commissario Montalbano festeggia con i due episodi in prima serata il ventennale dalla prima messa in onda, visto che – come abbiamo detto – debuttò il 6 maggio 1999 su Rai Due con Il ladro di merendine. Prodotto da Palomar con la partecipazione di Rai Fiction, prodotta da Carlo Degli Esposti e Nora Barbieri con Max Gusberti, per la regia di Alberto Sironi, il personaggio di Montalbano è ricoperto dall’inizio da Luca Zingaretti, che ha reso benissimo questo “carattere”, tanto da aver superato le aspettative dello stesso Camilleri. Accanto a lui ci sono Cesare Bocci (Mimì Augello), Peppino Mazzotta (Fazio), Angelo Russo (Catarella) e Sonia Bergamasco nel ruolo di Livia.

Con l’aggiunta dei due episodi, sono ormai 34 i film tv che hanno reso il prodotto di Rai Uno ormai un evento. Le ultime serie infatti hanno raggiunto punte di ben oltre i 12 milioni di spettatori e lo share si è consolidato anche grazie alle oltre 150 repliche in prima serata. Si tratta inoltre delle prima serie tv italiana venduta anche all’estero: sono ben 65 i Paesi che tra Europa e resto del mondo hanno potuto assistere alle gesta del Commissario di Vigata.