Home Opinioni Le donne e l’amore: perché dobbiamo cambiare

Le donne e l’amore: perché dobbiamo cambiare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:54
CONDIVIDI

 

Le donne spesso sono protagoniste dei fatti di cronaca per tristi vicende. Per non esserlo più bisogna cambiare prospettiva, perché in amore non si deve accettare tutto.

Valentina Casa, tutti i suoi errori

In queste settimane sta imperversando sui giornali lo straziante racconto della morte del piccolo Giuseppe, lasciato su un divano a morire dopo essere stato brutalmente picchiato da Tony Essobti Badre. Come ormai è tristemente noto a tutti, la vicenda si è svolta a Cardito, in provincia di Napoli, durante una giornata qualsiasi. I bambini erano troppo rumorosi nei loro giochi – “hanno rotto una sponda del letto” ha detto poi Tony quasi per giustificarsi – e  Giuseppe e la sorella più grande Noemi sono stati riempiti di botte con una scopa. La mamma, Valentina Casa, ha raccontato di essere rimasta come impietrita e di non essere riuscita a fermare quell’uomo che si è portata in casa dopo essersi separata dal padre dei suoi tre bambini.

Di Tony Essobti Badre si è molto parlato, molto scritto. La figura rimasta in ombra in questa storia è proprio quella di Valentina, sicuramente una donna con un passato difficile, che però fa riflettere: perché noi donne siamo così “coglione” in amore? Ovviamente qui l’amore centra poco, visto che si tratta di altro, ma in generale ancora oggi tante, troppe di noi finiscono per ingabbiarsi in relazioni sbagliate. Mi pare che il problema sia sempre uno e uno solo: noi donne – anche quelle che si professano single per scelta – riteniamo di avere un valore in relazione a quello che pensano di noi gli uomini. Ci vestiamo non solo per piacere a noi stesse, ma anche per sentirci guardate, pur dicendo che non ce ne frega niente. Non lo ammetteremmo mai, ma è così. Crediamo di essere speciali se valiamo un briciolo di tempo per l’uomo che ci piace, il quale – magari – è sposato, fidanzato, infilato in qualche relazione da cui – chissà come mai – non riesce ad uscire. E noi sempre lì a difenderlo, a dire poverino, a dire che si trova invischiato in una situazione più grande di lui e che a tempo debito troverà una soluzione per stare con noi.

Conosco donne brillanti, piene di talento, con una carriera di tutto rispetto annullarsi e sciogliersi come lo zucchero sotto il limone per uomini che non valgono un briciolo del loro tempo. Persone indecenti, che le cercano solo quando hanno voglia, che si mostrano scostanti, confusi, distanti eppure così teatralmente irresistibili. Se si vedessero da fuori si darebbero da sole delle stupide, farebbero spallucce e andrebbero oltre. E invece no. Passano giorni a tormentarsi e a chiedersi dove sbagliano o perché non sono abbastanza. Cercano di plasmarsi per essere più accomodanti, più carine, più vicine a quello che il tizio del momento vuole. La domanda che si pongono più spesso è : “che cosa vuole da me?” quando invece dovrebbe essere “cosa voglio io?”. Perché anche se si è intelligenti, laureate, piene di passioni, quando ci si innamora del tipo sbagliato si inseguono tanti pensieri tranne, uno, quello più importante: la felicità personale. Gli uomini non cambiano per noi, non vengono salvati da noi. Non siamo le crocerossine di nessuno, anche se ci piacerebbe tanto crederlo.
Eppure gli uomini veri sono una rarità, ma ci sono. Esistono. Posso testimoniarlo. Cominciamo a non credere più ai “non sei tu sono io”, ai “sono confuso”, ai messaggi senza risposta o alle sparizioni senza motivo. Se un uomo ci ama – ma soprattutto ci rispetta – è il primo a voler stare con noi, a spronarci, a tenere in considerazione quello che diciamo (e più spesso quello che non diciamo). Non vorrà stare lontano da noi e non solo per un’ora in un letto, ma per tanto tempo. Pretendiamo di più per noi, per i nostri figli quando ne abbiamo. Il resto sono solo chiacchiere. E soprattutto se siamo meno coglione noi, anche gli altri ci tratteranno di conseguenza.

Valentina Colmi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org