Home News Mondo Julen nel pozzo: il bambino è a 4 metri

Julen nel pozzo: il bambino è a 4 metri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:09
CONDIVIDI

Mancano 4 metri, ormai, per tirar fuori Julen, il bimbo caduto nel pozzo domenica 13 Gennaio, a Totalan, vicino Malaga, in Spagna. 

Julen Rossello nel pozzo
Julen con i genitori e il fratellino

Julen è caduto nel pozzo domenica scorsa, intorno alle due del pomeriggio, in una fattoria di proprietà della famiglia dove erano in corso lavori di ristrutturazione. La mamma del bimbo era con lui, ma, ricevuta una chiamata al cellulare, si è allontanata. José Rossello, il padre, si è spostato per pochi secondi per accendere il fuoco. In quegli istanti si è consumata la tragedia: Julen ha cominciato a correre e poi, davanti agli occhi del padre, a soli dieci metri di distanza, è precipitato giù, 110 metri sotto terra.

Difficoltà nelle operazioni

Le operazioni di salvataggio sono durate un’eternità. 11 giorni durante i quali più di 300 persone hanno lavorato ininterrottamente per cercare di tirar fuori Julen. Le condizioni meteorologiche non hanno di certo facilitato le operazioni di scavo. Poi, errati errori di calcolo hanno costretto ad ampliare le dimensioni del primo tunnel. Dopo pochi giorni le speranze che il bimbo sia vivo si sono perse, e la ricerca di una persona per tentare di salvarla si è trasformata nella ricerca di un cadavere, quasi certa.

Non è detta l’ultima parola. I minatori sono vicinissimi al fondo. Si calano a turni di due in una capsula metallica che scende sotto terra. Poi scavano a mano, con picconi e pale, e cercano Julen, anche se con poche speranze.

Intanto, fuori dal pozzo, continua la disperazione dei genitori, che per la seconda volta potrebbero perdere un figlio. Nel 2017 la morte del loro primogenito, a causa di un malore, li aveva lasciati senza parole. L’attesa per la coppia è snervante: “Nessuno può capire ciò che stiamo passando, io so che tantissimi genitori ci stanno vicino e dicono di capirci ma possono solo immaginare il nostro dolore”, ha detto il padre. Poche ore, tutto al più, e ci sarà una svolta.

Chiara Feleppa

Fonte: El Pais