Home Spettacolo e Gossip La sorella di Mia Martini: “Ricordo i lividi sul corpo di Mimì”

La sorella di Mia Martini: “Ricordo i lividi sul corpo di Mimì”

CONDIVIDI

 

Sanremo, che polemiche! Prima, lo scivolone di Claudio Baglioni sui migranti in Conferenza Stampa del Festival; ora l’accusa al cantante che arriva direttamente da Leda Berté, la sorella maggiore di Loredana, OliviaDomenica Rita Adriana Bertè, in arte Mia Martini.

Il motivo dell’accusa? Semplice. Basta andare un po’ indietro nel tempo e tornare al Festival dell’anno scorso, quando Baglioni, per la prima volta presentatore e direttore artistico della kermesse, ha soltanto annunciato il “Premio della Critica Mia Martini”, senza consegnarlo sul palco. Il premio della critica, assegnato dal 1982, fu riconvertito nel 1996 in onore di Mia Martini, scomparsa l’anno prima. E’ un importante riconoscimento che porta dietro la memoria di una delle più grandi interpreti della musica italiana. L’anno scorso, quando Baglioni decise di non consegnarlo, ma solo di nominarlo, il premio fu aggiudicato a Ron con la canzone “Almeno pensami”, scritta dal compianto Lucio Dalla.

Leda Berté contro Claudio Baglioni
In foto Mia Martini

 

A quanto pare, la maggiore delle Berté se l’è legata al dito, e ora, dopo un anno, ha ritirato fuori il fatto: “Durante l’ultimo Sanremo non ha neanche consegnato il premio Mia Martini sul palco, l’ha fatto passare sotto silenzio: queste cose non si fanno. Quel premio è stato istituito proprio per dare risalto alla memoria di Mimì e chi conduce il Festival ha il dovere di parlarne”.

Leda lo ha detto in un’intervista rilasciata al settimanale Spy. Argomento:  il film sulla vita della sorella defunta, “Io sono Mia”, interpretato da Serena Rossi. Proprio sul palco del Teatro Ariston, durante una delle serate, sarà presentato il Film, che verrà trasmesso in tv solo dopo il festival. La pellicola, prodotta da Eliseo Fiction in collaborazione con Rai Fiction, ripercorre la vita e la misteriosa morte di Mia Martini.

Leda Berté contro Baglioni al Festival
Mia Martini con Claudio Baglioni

La sorella parlando del film si è dunque lasciata andare a quel pensiero non privo di rammarico verso Baglioni, mentre Loredana, tra l’altro in gara al Festival quest’anno, ha apprezzato l’idea del film ribadendo più volte che la sorella, se fosse stata qui, ne sarebbe stata felice. “Sono convinta che questo film non rispecchi la verità sulla vita della mia famiglia e di Mimì”, ha invece detto Leda. “E poi, Serena Rossi – l’interprete principale, nel ruolo della sorella ndr –   sarà pure brava a cantare, ma non ha niente a che vedere con Mia Martini, ovviamente. Fanno un film su Mimì e fanno cantare le sue canzoni a un’altra? Almeno come sottofondo potevano lasciare le voci originali“.

Poi, ne ha ricordato la scomparsa, sulla quale le sorelle hanno sempre avuto numerosi dubbi, escludendo l’ipotesi del suicidio. “Io e Loredana abbiamo visto sul cadavere di nostra sorella dei lividi sia sulle braccia sia sulle gambe. Il che fa pensare a una discussione piuttosto violenta con qualcuno, forse con nostro padre a cui si era riavvicinata? Lui è sempre stato violento. E poi perché, subito dopo i funerali, senza dire niente a nessuno, lui ha fatto cremare il corpo? Devono ancora darmi delle spiegazioni. È stata una morte avvolta nel mistero, ci sono troppi punti oscuri”, ha concluso.

 

Chiara Feleppa