Home TV Stasera in tv, Titanic: 10 curiosità sul film con Leonardo Di Caprio

Stasera in tv, Titanic: 10 curiosità sul film con Leonardo Di Caprio

CONDIVIDI

Stasera in tv, Titanic: 10 curiosità sul film che nel 1997 consacrò Leonardo Di Caprio e Kate Winslet. 

Era il 19 dicembre 1997 quando Titanic uscì nelle sale americane: la storia d’amore tra Jack e Rose e la mitica scena sulla nave con la frase “Jack sto volando” è diventata iconica. La pellicola è diventata un successo planetario: quasi 2 miliardi di dollari al box office globale (la soglia è stata poi superata nel 2012 tramite la riedizione in 3D), un anno di permanenza in sala e 11 Oscar, tra cui quelli per il miglior film e per la regia di James Cameron. Un fenomeno che solo lo stesso regista è stato in grado di eguagliare con Avatar. Ecco allora 10 curiosità su uno dei film più famosi della storia.

Titanic,  tutte le curiosità sul film 

1 – Si temeva che il film fosse un insuccesso: Titanic è costato 200 milioni di dollari, ma si temeva che fosse un fiasco. La lavorazione dello stesso film è stata difficoltosa, tanto da rimandare l’uscita dall’estate a dicembre; Cameron ha rinunciato al suo compenso di circa 8 milioni di dollari e alla percentuale sugli incassi che gli spettava di diritto per tranquillizzare Paramount e 20th Century Fox che si erano spartite i costi e i diritti di distribuzione. e alla percentuale sugli incassi che gli spettava per contratto. Cameron ha inoltre confermato in una recente intervista che mentre montava il film  teneva affissa sulla parete in sala una lametta da rasoio con la scritta “da usare se il film non funziona”.

2 – Strane coincidenze: sia  Billy Zane (Cal Hockley) e David Warner (Lovejoy) avevano lavorato nella seconda stagione di Twin Peaks e una battuta  presente in un loro episodio – “Preferisco essere la sua puttana piuttosto che tua moglie” – è stata ripresa anche da Rose contro Cal.

3 – Accenti: Jack e e il suo amico Fabrizio vincono i biglietti per il Titanic vincendo a pocker contro due norvegesi. In realtà gli attori erano uno svedese e uno finlandese e per paura che non venissero capiti, in Svezia sono stati sottotitolati .

4 – La giusta lunghezza: il film dura 2 ore e 40 minuti, esattamente il tempo che ci mise il Titanic per affondare. Anche lo scontro con l’iceberg dura il tempo reale, 30 secondi. Proprio l’eccessiva durata del film è stato motivo di scontro tra Cameron e le major che minacciavano di abbandonare il progetto. E’ stata una dirigente della Paramount dopo aver visto il montaggio provvisorio a credere che il film dovesse andare in sala nonostante la durata.

5 – Cast: per la parte di Jack  la Paramount avrebbe voluto Matthew McConaughey, ma Cameron preferì Leonardo DiCaprio. Un altro candidato per il ruolo fu Christian Bale, non voluto dai “piani alti” perché americano. Per il ruolo di Rose furono prese in considerazione tutte le attrici in voga a quel tempo, tra cui Jennifer Aniston e Uma Thurman, e giovani emergenti  Keri Russell e Sally Hawkins.

6 – Musiche: inizialmente le musiche dovevano essere affidate a Enya, tant’è che c’erano i suoi brani nel montaggio provvisorio. Per una indisponibilità, però, venne contattato James Horner, che superò i dissapori con Cameron avvenuti 10 prima per Aliens – Scontro finale.

7 – Canzone: La famosissima canzone “My heart will go on” cantata da Celine Dion inizialmente non doveva esserci perché Cameron non voleva canzoni nel film, compresi i titoli di coda. E’ stato James Horner a convincere il regista ad ascoltare la canzone e a convincerlo a inserirla nel film.

8 – Le stelle: Cameron non ha mai ritoccato il film, se non per un particolare, ovvero le stelle in cielo che dovevano però  dovevano alludere alla forma del gioiello indossato da Rose.

9 – Il disegno: la scena in cui Jack ritrae Rose nuda è stata la prima che DiCaprio e Winslet hanno girato insieme (e per questo l’attrice si è spogliata di fronte al collega la prima volta che si sono visti). Contiene anche un errore: Di Caprio si era scordato la battuta  (“Mettiti sul divano“) e poi si è corretto Mettiti sul letto… cioè, sul divano“. Il ritratto è invece opera dello stesso Cameron ed è stato necessario invertire l’immagine in maniera speculare visto che Cameron è mancino mentre Di Caprio no.

10 – J.Dawson è esistito veramente: Non si tratta di un Jack Dawson ma di un Joseph Dawson, un irlandese ventitreenne che morì durante il naufragio e che adesso riposa in Canada. La sua tomba, per ovvi motivi, è la più visitata in assoluto.