Home Sport Claudia Nainggolan: “Minacce alle mie figlie e a me, una vergogna”

Claudia Nainggolan: “Minacce alle mie figlie e a me, una vergogna”

CONDIVIDI

Radja Nainggolan non va d’accordo con il Natale e dintorni. Lo scorso hanno pubblicò un video dove, in evidente stato di alterazione, bestemmiava e si compiaceva per le sue bravate. Per la a.s. Roma fu la goccia che fece traboccare il vaso. Ora, nuovamente, è finito al centro del mirino. Prima la sospensione per motivi disciplinari e la conseguente esclusione per la partita dell’Inter contro il Napoli ufficializzata dalla Società con uno scarno comunicato. Qualche ora dopo sono iniziati a circolare degli audio, in apparenza attribuibili a Nainggolan e la cui veridicità non è stata confermata, dichiara di voler tornare alla Roma. Come se non fosse già abbastanza ora è la volta della moglie Claudia Nainggolan: «Insulti e minacce alle nostre figlie sul mio profilo» scrive nelle stories di Instagram. Il marito qualche giorno fa aveva chiuso il proprio account ufficiale presumibilmente per evitate l’ondata di insulti che gli sarebbe rovinata addosso dopo il gelido comunicato dell’Inter.

 

«Permettetemi di dire una cosa» dice ora la moglie «Io sono Claudia e tutto ciò che scrivete lo leggo io e nessun altro. Per quanto riguarda le minacce a me e alle mie figlie, è veramente disgustoso!».

La rabbia dei  tifosi è all’apice dopo che sui social sono stati diffusi tre brevi audio di una voce che sembra essere quella del centrocampista: . «Mamma mia, sto a fà un macello qua… Voglio tornà» un chiaro riferimento al suo desiderio di tornare nella Roma. Ipotesi che sembrerebbe confermata dal secondo messaggio «Boh, mò da quanto sò amico di Totti, magari spingerà lui… Ma poi dovrei fare un casino qui per potermene andare, capito?». «Mi danno tutti per finito… Ma va bene – dice ancora la voce in un altro audio – tanto ho sempre dimostrato sul campo e poi alla fine sono sempre stati zitti. Ma, se tra un pò mi vengono a leccare il c**o, alcuni interisti, ti giuro che gli rompo il c**o a tutti».

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org