Home Spettacolo e Gossip Morte di Sandro Mayer, critiche ad Elisa Isoardi: “Falsa e pacchiana”

Morte di Sandro Mayer, critiche ad Elisa Isoardi: “Falsa e pacchiana”

CONDIVIDI

La Isoardi che celebra il povero Mayer – con cui evidentemente non possiede una foto- facendo un bel fotomontaggio, è il livello più alto di egocentrismo mai registrato nelle galassie vicine e lontane. A ‘sto punto chissà se era vera la foto in accappatoio o era fatta con paint“.

Elisa Isoardi, la foto che non doveva pubblicare - Leggilo

Con queste parole la giornalista Selvaggia Lucarelli si unisce al coro di critiche che sono seguite alla pubblicazione, da parte della conduttrice de “La Prova Del Cuoco” e da qualche settimana ex girlfired del Ministro Salvini, di un’immagine costruita e innaturale ma certo non con malizia, che la ritrae con Sandro Mayer scomparso a Milano, due giorni fa, a causa di un’infezione. Una morte del tutto inattesa.

 

La foto in questione è stata pubblicata dalla Isoardi su Instagram, e corredava il saluto che la conduttrice ha voluto rivolgere a Mayer alla notizia della sua scomparsa. Alla Isoardi è stato rimproverato che ad ottobre aveva usato la stessa medesima fotografia per smentire un’affermazione a lei attribuita, circa un tumore di cui avrebbe sofferto anni addietro. La notizia si basava su un’intervista rilasciata proprio al settimanale  DiPiù di Sandro Mayer. La Isoardi aveva puntualizzato che le dichiarazioni erano di anni addietro e Mayer aveva confermato, sottolineando che Elisa non aveva rilasciato altre dichiarazioni sulle proprie condizioni di salute. Notizia vera, dunque, sebbene riguardasse il passato della conduttrice. Smentita per modo di dire. Ma si sa, si parla e poi ci si pente. La colpa è di chi ascolta. Ironia della sorte un problema di salute l’ha avuto poche settimane dopo proprio Mayer, che con tanta gentilezza era accorso in aiuto della sua amica il mese scorso.

La foto scelta da Elisa su Istagram per sottolineare le parole di Mayer era la stessa: loro due uno vicino all’altra, sorridenti. Un collage poco elegante, forse, e la Isoardi avrebbe potuto trovare di meglio. Elisa ha avuto il demerito di riutilizzare lo stesso scatto per commemorare il giornalista scomparso. Non il massimo dello stile. Certo se la Isoardi non ha scatti che la ritraggono insieme a Mayer avrebbe potuto rassegnarsi e pubblicare un’immagine che ritraeva solo lui, d’accordo. Ma la critica della Lucarelli appare davvero troppo dura e pretestuosa.