Home Persone Serenella Lampa, 56 anni, si è spenta dopo la malattia

Serenella Lampa, 56 anni, si è spenta dopo la malattia

CONDIVIDI

Serenella Lampa, 56 anni, si è spenta dopo aver combattuto contro la malattia. Lascia il marito e un figlio.

 

Il cardinale Carlo Maria Martini aveva scritto: “Mi sono riappacificato col pensiero di dover morire quando ho compreso che senza la morte non arriveremmo mai a fare un atto di piena fiducia in Dio. Di fatto in ogni scelta impegnativa noi abbiamo sempre delle uscite di sicurezza. Invece la morte ci obbliga a fidarci totalmente di Dio”. Certo, probabilmente il fatto di avere fede aiuta molto in un momento così sconosciuto come la morte. Chissà se si sarà affidata a Lui anche Serenella Lampa, 56 anni, originaria di Filottrano ma residente a Jesi. La donna era molto conosciuta in città, visto che nel 2010 aveva aperto l’impresa di pulizie “Pulizie Serena”.

Serenella Lampa, la donna sempre sorridente scomparsa troppo presto

Gli antichi dicevano “in nomen omen“, ovvero “il nome è un presagio” e Serenella si è dimostrata fino all’ultimo proprio come il nome che portava. Era sempre attenta agli altri tanto che addirittura voleva aiutare gli anziani, come aveva scritto un paio di anni fa su un sito che si occupa di assistenza ai bisognosi: “Ho fatto delle esperienze con anziani che mi ha dato tanto…., esperienze che ti fanno maturare dentro….bisogna eseguirlo per capire….l’amore di dare e ricevere, .. l’umiltà..la dolcezza…le loro sofferenze son le tue, cose che ti fan sentire una persona vera con tanti valori che pensavi di non avere, aiutarli in tutti i modi possibili e in immaginabili per rendere la loro vita più vivibile. Ho un carattere molto dolce sensibile e altruista forse è per questo che è un lavoro che mi è sempre piaciuto …Dare!!! Preparo gustose pietanze , mi occupo della loro igiene del loro abbigliamento e di portarli a letto..”.  

Una donna altruista, sempre pronta ad occuparsi del prossimo: per questo sarà un vuoto enorme per tutta la sua famiglia. Serenella infatti si è spenta nella sua casa circondata dall’affetto del figlio Michele,  del marito Paolo Corradetti, delle sorelle Clara e Donatella, dei fratelli Giuseppe e Claudio.  “Le persone che si amano non si perdono mai, si allontanano solo da noi, a chi rimane resta il compito di tenere vivo il loro ricordo”, ha fatto sapere la famiglia, che ha voluto istituire una raccolta fondi da donare all’Istituto oncologico marchigiano Iom di Jesi e Vallesina.