Home Politica Estera Papa Francesco: “L’aborto? E’ come mandare un sicario”. Emma Bonino: “Più Europa...

Papa Francesco: “L’aborto? E’ come mandare un sicario”. Emma Bonino: “Più Europa per i nostri figli”

CONDIVIDI

Papa Francesco non usa mezzi termini per condannare l’aborto, considerato dal vicario di Cristo come un omicidio. 

Per la Chiesa Cattolica l’aborto è un atto contro la vita, senza se e senza ma. Lo conferma Papa Francesco nell’udienza generale: “Un approccio contraddittorio consente anche la soppressione della vita umana nel grembo materno in nome della salvaguardia di altri diritti. Ma come può essere terapeutico, civile, o semplicemente umano un atto che sopprime la vita innocente e inerme nel suo sbocciare?. Io vi domando: è giusto fare fuori una vita umana per risolvere un problema? È come affittare un sicario”.

Papa Francesco condanna l'aborto

Per il principale rappresentante della religione cristiana decidere di abortire è come esprimere il proprio disprezzo per la vita, che viene calpestata in tutto il mondo dalle guerre e dalle organizzazioni che sfruttano l’umanità. In particolare Papa Francesco ha sottolineato il paragone tra l’aborto e l’infanticidio, soprattutto nel caso di malattia o disabilità del feto. “Pensiamo a quando si scopre che una vita nascente è portatrice di disabilità, anche grave. I genitori, in questi casi drammatici, hanno bisogno di vera vicinanza, di vera solidarietà, per affrontare la realtà superando le comprensibili paure. Invece spesso ricevono frettolosi consigli di interrompere la gravidanza”. A tal proposito ritornano alla mente le parole che Papa Francesco aveva utilizzato in occasione del Forum delle famiglie: “Il secolo scorso tutto il mondo era scandalizzato per quello che facevano i nazisti per curare la purezza della razza. Oggi facciamo lo stesso ma con i guanti bianchi: è di moda, abituale, quando in gravidanza si vede che forse il bambino non sta bene o viene con qualche cosa: la prima offerta è `lo mandiamo via?´ L’omicidio dei bambini. Per risolvere una vita tranquilla si fa fuori un innocente”.

Emma Bonino rivolge il suo appello alle famiglie liberali: “Abbiamo bisogno di voi”

Chissà come commenterà le parole del Papa Francesco, la sua “amica” Emma Bonino, che ha sempre lottato per la libertà di scelta delle donne. La politica italiana ha concluso il suo intervento al congresso dei Liberali europei Alde a Madrid rivolgendosi ai nuclei familiari: “Abbiamo bisogno di più Europa io, voi e i nostri figli”.  Questo il messaggio della storica esponente dei Radicali Italiani. La Bonino ha esortato i cittadini europei ad andare oltre le solite discussioni sui migranti e a pensare piuttosto a “come fermare questo illusorio e pericoloso nazionalismo e sovranismo”, precisando che “la democrazia va nutrita e protetta”. Infine l’appello a chi sceglie di farli, i figli: “La famiglia liberale può sollevare la bandiera dell’Europa, lo abbiamo fatto in Italia e continueremo a farlo, Più Europa è la risposta”.

Alessandra Curcio

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org