Home Cronaca Tonia, giovane mamma, muore in un incidente stradale

Tonia, giovane mamma, muore in un incidente stradale

CONDIVIDI

La vita di Tonia Perrella si è fermata sabato mattina. La giovane mamma di Caivano ha trovato la morte su una strada particolarmente pericolosa. 

Un paese fermo, in silenzio, straziato dal dolore, accompagna il feretro di Tonia Parrella. Caivano si stringe intorno al dolore per la scomparsa della giovane mamma. Ci sono tutti per dare l’ultimo saluto all’ennesima vittima di un incidente stradale a Cardito. Uno sfortunato sabato mattina che ha segnato per sempre il destino di molte vite. Le persone più care a Tonia, in particolare i cugini, hanno voluto salutarla in un modo speciale: il lancio all’esterno della chiesa di palloncini bianchi e rosa, indossando magliette con il suo nome. In lacrime il padre e la madre. Tonia era madre di un piccolo bambino di quattro anni che ora verrà accudito dal compagno della giovane donna, completamente distrutto dalla tragedia.

I funerali si sono tenuti nella chiesa di San Pietro Apostolo, a Caivano. La folla di amici e parenti era composta da molte persone provenienti dai paesi limitrofi del napoletano: Cardito, Crispano, Frattamaggiore, Frattaminore. In una chiesa stracolma di gente, il parroco Giuseppe Esposito ha celebrato una commovente cerimonia. Moltissime le persone che non sono riuscite ad entrare e hanno atteso nella piazza e nel cimitero di poter esprimere il proprio dolore per la perdita della giovane mamma. La zona in cui Tonia viveva e lavorava non è nuova ad incidenti stradali mortali. Ogni anno, tra Caivano e Cardito, si registra infatti almeno un decesso per incidente automobilistico. Don Giuseppe lo ha sottolineato in un’accorata omelia. Anche per Tonia quella strada è stata fatale: sabato mattina, di rientro da una serata con le amiche, la Lancia Y10 su cui viaggiava si è schiantata contro un muro di cemento in via Donadio a Cardito. Poco tempo per reagire e realizzare: la ragazza è stata sbalzata immediatamente fuori dall’abitacolo, perdendo la vita e la possibilità di veder crescere suo figlio.

Alessandra Curcio