Home Spettacolo e Gossip Nadia Toffa: “Il cancro è tornato e questa volta potrei non farcela”

Nadia Toffa: “Il cancro è tornato e questa volta potrei non farcela”

CONDIVIDI
Povera ragazza, viene proprio da pensare. Lo si era capito da tante cose, anche dal nervosismo. Nadia Toffa non è guarita, anzi. Ha dovuto ricominciare da capo una battaglia che credeva vinta, quella con il cancro. «È una sfida che posso magari non vincere, ma devo combatterla mettendocela tutta». Nadia Toffa è tornata a parlare della sua malattia, in maniera diretta e a suo modo struggente, durante la puntata la puntata di Verissimo in programma su Canale 5 sabato 13 settembre. «Ho subito più di un intervento». E’ una frase che fa capire tutto. Una rivelazione dove lei ci appare ancora in mezzo al guado delle sua malattia, una bestia infame, altro che “dono” come lei ha tentato di convincersi fosse. Nadia racconta questo per la prima volta ed è una rivelazione che rende la situazione in cui sta vivendo. E fa venire una stretta al cuore. Perchè era davvero il momento di voltare pagina, dopo quasi un anno terribile. E invece no. «In seguito ad un malore lo scorso dicembre sono stata operata d’urgenza. Poi ho fatto la chemioterapia e la radioterapia. Sembrava tutto finito, ma a marzo durante un controllo, è arrivata la brutta notizia. Il cancro era tornato e mi hanno operata nuovamente» ha detto a Silvia Toffanin.
Bisogna esserci passati per immaginare cosa abbia provato lei e i suoi cari, certo. Ma una frase di Nadia rende bene l’idea di smarrimento e angoscia, la sensazione di essere “senza via di scampo”: «All’inizio mi chiedevo “perché proprio a me?” – racconta Nadia – Poi, dopo mesi, ho trasformato questa domanda in “perché non a me?”. È il mio dolore e me lo devo portare. È una sfida che posso magari non vincere, ma devo combatterla mettendocela tutta», ha detto la 39enne, pronunciando quella parola “dolore” che è l’essenza di tutto: più della parola “malattia” e ancora più della parola “morte”. Perchè quella di Nadia Toffa sembra più una lotta contro il dolore, il dolore nato dalla percezione della propria intima fragilità, dal timore della solitudine più che dall’idea di morire. E aggiunge una frase semplice e dolcissima: «Vorrei dire alle persone che ci guardano da casa di non mollare mai perché non sono sole e che Le Iene portino bene!» Una frase che rivela  quel senso di solitudine che deve averla travolta, a momenti, nonostante sia famosa e certamente non sola. E rivela il desiderio di un po’ di fortuna, anche per lei.