Home Spettacolo e Gossip Lory Del Santo ed il figlio sucida: «L’ultima volta lo salutai senza...

Lory Del Santo ed il figlio sucida: «L’ultima volta lo salutai senza dirgli “ti voglio bene”»

CONDIVIDI

«Io stavo salendo al piano superiore, dove si trovava Conor. In quel momento mi è arrivato un fax, e sono scesa a vedere di chi fosse. L’ho visto attraversare la stanza, l’ho chiamato per dirgli di tornare indietro. Non potevo immaginare che la vetrata fosse aperta, perché nei grattacieli non si aprono le finestre. Invece c’era una persona che stava pulendo, e forse per ignoranza, aveva aperto il vetro. Lui aveva le sue Tartarughe Ninja in mano, forse voleva volare. Non ho avuto il coraggio di vederlo dopo. Nella vita si deve scegliere, ci sono dei ricordi fatali e io ne volevo avere solo di belli. L’ho visto a Londra, nella chiesa, quando ho dovuto guardare quel contenitore il mio cuore è morto lì».

 

Sono le prole di Lory Del Santo sulla morte del piccolo Conor, il figlio avuto da Eric Clapton, morto a quattro anni precipitando dall’appartamento nel grattacielo in cui vivevano. Parole piene di dolore e rimpianto che vengono in  mente dinanzi ad un’altra tragedia famigliare: quella della scomparsa del figlio Loren, 19 anni, morto suicida «Mi sono distrutta la mente in questo periodo – ha detto Lory Del Santo in un’intervista rilasciata nei giorni scorsi – per capire se umanamente si poteva fare qualcosa per aiutarlo, ma difficilmente si possono aiutare casi di questo genere. Ho un solo senso di colpa: l’ultima volta che ci siamo visti non gli ho detto ‘ti voglio bene’ anziché baciarlo e basta. Niente altro».