Home Persone “Proverò ad esserci, se riesco a star bene”. Valeria Favorito si è...

“Proverò ad esserci, se riesco a star bene”. Valeria Favorito si è sposata

CONDIVIDI

«Ero andata a Roma qualche giorno fa per portargli di persona il mio invito di nozze, volevo che lui fosse il mio testimone. Mi disse: se le forze me lo consentiranno, oggi sto bene, domani non so» ha raccontato Valeria Favorito poco dopo la morte del suo amico del cuore, Fabrizio Frizzi avvenuto il 26 marzo scorso. Fabrizio le donò il midollo quando aveva 11 anni e rischiava di morire di leucemia. “Ora il mio sangue è il tuo sangue. Ora vorre un lavoro e magari un ragazzo che mi voglia bene e portarmi all’altare, e stare con me tutta la vita. E vorrei che tutti trovassero un dolcissimo fratello come te.” Disse Valeria ricordando lo straordinario atto di generosità con cui era iniziata l’amicizia con Fabrizio.

La giovane,  30 anni, ha coronato il suo sogno. E si è sposata ieri.  Una vita meravigliosamente normale, la sua, che è potuta andare avanti e compiersi grazie a Fabrizio. E Valeria avrebbe voluto accanto a sé avrebbe proprio il conduttore: «Volevo fosse lui il testimone» disse. Quando Frizzi decise di donarle il midollo era impegnato nel programma tv «Per tutta la vita» insieme a Romina Power. Fu lei a svelare perché Frizzi si fosse assentato: durante la trasmissione spiegò infatti «Fabrizio oggi non c’è perché domenica scorsa ha fatto una cosa molto bella, una cosa importante per qualcuno». Lui fino a quel momento aveva mantenuto il riserbo sull’operazione. Alla stessa Favorito, all’inizio, non venne comunicato il nome del donatore.

 

Lo scoprì quando, inviata una lettera di ringraziamento al misterioso donatore, ricevette una risposta firmata da «Fabrizio». Negli anni il conduttore e la giovane sono rimasti in contatto. E sono diventati amici: lei lo chiamava «il mio fratellone» e lui la definiva «la mia sorellina di sangue». L’ultimo incontro risale a poco prima della sua morte.