Home Politica 177 migranti fermati da Salvini sulla nave Diciotti. Roberto Saviano: “Atto eversivo”

177 migranti fermati da Salvini sulla nave Diciotti. Roberto Saviano: “Atto eversivo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:04
CONDIVIDI

Sulla nave Diciotti attraccata nel porto di Catania, con a bordo 177 migranti, la scontro sembra fine. È stata eseguita un’ispezione nell’ambito dell’indagine aperta sul trattenimento dei profughi soccorsi. Al termine del controllo il Procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio ha detto, come riportato dall’Ansa: «Ci sono diversi casi di scabbia. E comunque, in base alle convenzioni internazionali e alla legge italiana, i 29 minori non accompagnati hanno il diritto di sbarcare».

«Dobbiamo fare un’attenta valutazione. La politica ha tutta la legittimità di prendere delle decisioni, ma queste decisioni non possono cozzare, contrastare con quanto previsto dalla Costituzione Italiana e dal codice penale. L’ipotesi di trattenimento illecito di persone a bordo è la conferma. È in piedi». Sulla decisione del Ministro Salvini incombe l’indagine della Magistratura per sequestro di persona «Ci sono valutazioni da fare attentamente sull’ipotesi di privazione della libertà personale e le faremo. È una situazione di potenziale illegittimità che stiamo ancora valutando». Quando sbarcheranno? «Non dipende da me. Io ho verificato semplicemente una situazione. Ci sono indagini in corso, sempre contro ignoti...»

Dopo una giornata di attesa sul destino dei 177 migranti il premier Giuseppe Conte ha scritto su Facebook:

«Ma l’Europa vuole battere un colpo? Le istituzioni europee, che pure su mia sollecitazione avevano accolto l’idea di una “cabina di regia” utile a gestire le emergenze degli sbarchi, cosa aspettano a intervenire per operare la redistribuzione dei migranti che sono a bordo della nave italiana Diciotti, ancorata nel porto di Catania?Ancora una volta l’Italia», ha proseguito il presidente del Consiglio, «sta mostrando il suo volto umanitario, ma il prezzo non può essere rimanere abbandonata a se stessa. Nei giorni scorsi la nostra Guardia Costiera ha raccolto l’Sos lanciato da un barcone di migranti al largo di Lampedusa, peraltro in acque Sar maltesi, e ha prestato immediato soccorso umanitario, portando a terra tredici persone che erano in condizioni critiche e imbarcando sulla nave Diciotti le restanti 177. Se non fossimo intervenuti molte persone sarebbero morte».

Pare che per la nave Diciotti, ferma nel porto di Catania, la Procura stia indagando “ignoti” per “trattenimento…

Pubblicato da Matteo Salvini su Mercoledì 22 agosto 2018

Il Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli,  parlando dei naufraghi salvati dalla Diciotti, ha dichiarato: «Malta doveva intervenire, non lo ha fatto ed allora ci abbiamo pensato noi salvando vite umane anche se eravamo in mare maltese». Intanto Maurizio Martina, Segretario del PD è arrivato a Catania e ha chiesto di salire a bordo della nave. Ha ricevuto un rifiuto, al momento. Martina ha replicato alle parole del Premier, come riportato da Il Corriere della Sera:

«Il presidente del Consiglio si limita a predicare propaganda con un post. Mi rivolgo a lui. Eserciti le sue funzioni e governi rispettando il diritto e la Costituzione. Disponga lo sbarco di queste 177 persone tenute in ostaggio. Non cerchi scuse che non ha. Ho il dovere di dire qui è che stiamo assistendo all’incapacità di un governo di gestire una situazione che poteva essere gestita in altro modo». «È una situazione incredibile che dimostra la loro incapacità e che questa `svolta europea´ che loro hanno sbandierato sui giornali non c’è perché la redistribuzione non c’è. Io chiedo alla maggioranza di governo un sussulto di dignità perché non si possono prendere in ostaggio 170 persone e tenerli in questa situazione».

. “Il Governo tiene in ostaggio 177 esseri umani – ha scritto sul caso Roberto Saviano -. La Diciotti, che da 5 giorni non può sbarcare chi è a bordo per ordine del ministero degli Interni, rappresenta un caso gravissimo e illegale di sequestro di persona plurimo ‘di Stato‘”.

Saviano insiste rivolgendosi a Salvini: “Ministro della Mala Vita, oggi gode di un consenso popolare che cavalca come un’onda, pronta a richiudersi su di lei – attacca oggi lo scrittore -. Ha giurato sulla Costituzione e se la viola in maniera palese come sta facendo con la nave Diciotti, non è più politica ma eversione. E per quella c’è il carcere” conclude invitando i parlamentari, “se esistono” ancora “degni di questo nome anche del M5S, nonostante la ributtante sudditanza a Salvini sul tema” ad andare a Catania e a salire “sulla Diciotti per testimoniare cosa sta accadendo.

Ho promesso di difendere confini e sicurezza degli Italiani, questo faccio da due mesi da quando sono ministro, questo continuerò a fare.700.000 immigrati sbarcati coi governi di sinistra mi sembrano abbastanza!Vogliono processarmi o arrestarmi?Facciano pure, io non sono solo.P.s. I buonisti di sinistra che vogliono i “porti aperti” a tutti, lo sanno che cinque milioni di Italiani vivono in povertà???Prima gli Italiani. Il resto si vedrà.

Pubblicato da Matteo Salvini su Mercoledì 22 agosto 2018

Crolla il Ponte Morandi, il PD sprofonda ai mini storici

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]