Kaos, aveva ragione il padrone. Lui: “Non è più con me. E’ l’unica cosa importante”

0
93

Non importa se fosse avvelenamento o no. Rimane che lui non è più con me .. anche oggi ho letto altre testate giornalistiche e ribadisco il mio dissociarmi su imprese di Kaos o cane eroe .. ringrazio, chi ha scelto di non attaccarmi dopo la.presunta morte per infarto, restandomi vicino anche in silenzio in attesa di risultati veritieri“.

I primi esami avevano parlato di infarto smentendo, in apparenza le parole del padrone Fabiano Ettore. Ora sembra che la prima ipotesi fosse fondata. Il pastore tedesco di nome Kaos è morto per avvelenamento da metaldeide, un prodotto chimico usato in agricoltura come lumachicida. E’ quanto risulta dagli esami finali dell’Istituto zooprofilattico di Abruzzo-Molise. Non è dato sapere se per avvelenamento doloso o per assunzione involontaria da parte del cane.

 
Si chiude, almeno per il momento, una delle storie che più ha commosso e indignato negli ultimi giorni. Kaos era stato tra gli eroi a quattro zampe di Amatrice. Lo scorso 29 luglio la nota tragica di Rinaldo Sidoli, responsabile comunicazione della onlus Animalisti Italiani: “Hanno ucciso il cane eroe di Amatrice, Norcia, e Campotosto. Kaos salvava gli umani, gli stessi umani che lo hanno avvelenato, kaos era stato deterinante di recente nel ritrovamento di un uomo a Roio”. I primi riscontri sembravano ricondurre la morte a cause naturali ma la conclusione aveva profondamente contrariato il proprietario, l’addestratore aquilano Fabiano Ettorre che si era espresso con queste parole: “Dalle condizioni in cui era stato trovato l’animale, nel giardino di casa, al 99 per cento la morte era riconducile a un crudele avvelenamento”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui