Home Cronaca Sara Francesca, la scena si ripete: bimbo di 9 anni risucchiato dall’aspiratore...

Sara Francesca, la scena si ripete: bimbo di 9 anni risucchiato dall’aspiratore della piscina

CONDIVIDI

Sergio, nove anni, ora é in osservazione al Gaslini di Genova. La vacanza in Riviera ha rischiato di trasformarsi in tragedia. Il bambino, mentre nuotava nella piscina del “Camping Park Mara” di via Trento e Trieste a Borgio Verezzi in provincia di Savona é stato risucchiato dal sistema di aspirazione dell’aria che per alcuni istanti lo ha trattenuto sott’acqua rischiando di annegare. Il dramma si è consumato intorno alle 13.

Se il turista lombardo è ancora in vita lo deve al bagnino. Si è accorto del bambino in difficoltà e si è dato da fare per soccorrerlo. Il bambino, di origini brasiliane e residente a San Donato Milanese, per alcuni lunghissimi istanti, é stato trattenuto dalla forza della pompa dell’impianto di filtrazione della piscina impossibilitato a risalire in superficie. Il bagnino, non ha perso tempo, e si è tuffato riuscendo a liberare il piccolo che nel frattempo si è procurato un grosso ematoma sul petto provocato dal bocchettone.  A prestare i soccorsi per primi sono stati due infermieri in vacanza nella struttura ricettiva di Borgio. Quindi il personale dell’automedica e i volontari dell’ambulanza della Croce Bianca. Una volta effettuate le manovre di rianimazione il bambino pur cosciente è stato trasferito in codice rosso con l’elicottero dei vigili del fuoco al Gaslini di Genova. Non sarebbe in pericolo di vita. Ora ad indagare sulla vicenda sono i carabinieri della stazione di Pietra Ligure sotto il coordinamento della compagnia di Albenga. Come atto dovuto, su disposizione del pm di turno Massimiliano Bolla, è stata sequestrata la piscina.  La Procura ha aperto un’inchiesta per lesioni colpose e disposto una consulenza tecnica per verificare l’idoneità della piscina. Nessun indagato, ma accertamenti minuziosi per poi stabilire eventuali responsabilità. Sergio, 9 anni, intanto migliora. I medici del reparto ortopedia sono ottimisti tanto che il bambino potrebbe essere dimesso nelle prossime ore. Per l’ematoma che si è procurato al petto salvo complicazioni guarirà in due settimane.