Home Spettacolo e Gossip Nadia Toffa sta ancora male. Il nuovo stop mette paura, davvero

Nadia Toffa sta ancora male. Il nuovo stop mette paura, davvero

CONDIVIDI

nadia toffa

Ciao ragazzi, su consiglio dei medici che mi seguono faccio un altro pit stop, e quindi questa domenica mi devo guardare Le Iene da casa! Come sempre farò di tutto per tornare in pista il prima possibile, insomma, aspettatemi che ci vediamo prestissimo.
Nadia Toffa P.S. Non perdetevi però il mio servizio che andrà in onda stasera, mi raccomando 

E’ il nuovo stop di Nadia Toffa, dopo il primo forfait alle Iene, il mese scorso. Qualche giorno fa la conduttrice aveva rinunciato ad essere ospite di Maria De Filippo ad Amici

La giornalista è  una delle osservate speciali degli ultimi tempi. L’improvvisa morte di Fabrizio Frizzi certo ha scosso dal profondo l’ambiente dello spettacolo e tutti coloro che stanno combattendo contro un male oscuro, come  la giornalista. Nadia Toffa ha confermato che non si può parlare di guarigione, nel suo caso ma che sta continuando a vivere mentre cerca di sconfiggere la malattia. Frasi forti ed importanti che l’accomunano, nei sorrisi e nella determinazione, sopratutto nella volontà di non allontanarsi dal pubblico, proprio come fece Francesco Frizzi, la cui recente scomparsa fa ancora male. Negli utimi temi Nadia Toffa ha deciso di non nascodere i segni che la malattia sta lasciando sul suo corpo: ha rinunciato alle acconciature artificiali – per i quali si èespressa tempo fa con la solita ironia: “grazie per i capelli, sembrano veri” disse, rivolgendosi allo staff che la sostiene dietro le quinte – ed ha scelto foulard colorati, senza far mancare il sorriso. Ed è proprio questo sorriso ostinato a ricordarci, in lei, Fabrizio. Nella speranza che almeno nel suo caso anche il destino sorrida.

Fu proprio Frizzi tra i primi ad esprimere  solidarietò a Nadia quando fu colpita da un grave malore il 2 dicembre scorso a Trieste. Frizzi, convalescente dopo l’ischemia che lo sorprese dopo la registrazione dell’Eredità  del 23 ottobre espresse un augurio semplice: “Forza Nadia!” ma che esprimeva la sincera vicinanza da parte di chi stava vivendo un dramma simile