Home News dal mondo Bimbo così da due anni, il giudice fa disperare i genitori: “Mi...

Bimbo così da due anni, il giudice fa disperare i genitori: “Mi dispiace, me è meglio se muore”

CONDIVIDI

Il giudice si è detto favorevole alla disattivazione della ventilazione assistita che tiene in vita il piccolo Alfie. Il bambino è ricoverato presso l’Alder Hey Hospital di Liverpool. La  decisione ha previsto la data della morte del piccolino che tuttavianon è stata ancora resa nota. I genitori del bambino, sebbene sconvolti, hanno ringraziato tutte le persone che li hanno sostenuti con un post sui social condiviso in tutto il mondo.

Il piccolo Alfie Evans, è nato il 9 maggio del 2016, è dal giorno della sua nascita che vive in uno stato “semi-vegetativo”, assistito 24 ore su 24 dalle macchine. Il bambino è affetto da una malattia neurologica degenerativa che i medici non sono ancora in grado di diagnosticare. Il caso, simile a quello di Charlie Gard e Isaiah Haastrup, è ormai da almeno due anno al centro di una ardua battaglia legale, che ha visto i genitori di Alfie da un lato e i medici dall’altro, sul diritto di “staccare la spina” al piccolo malato. Il padre e la madre del neonato volevano provare a portarlo in Italia, in un ospedale romano, o in Germania, per provarle tutte.

Il giudice dell’Alta Corte inglese, pur sostenendo le ragioni dei medici, ha riservato parole di vicinanza e comprensione nei confronti dei genitori di Alfie. Purtroppo ormai, come ha sottolineato il giudice, il cervello di Alfie è quasi completamente deteriorato, anche se tutto quello che ha dovuto subire il piccolo e la sua famiglia è “profondamente ingiusto“.