Home Persone Rita, quelle parole a notte fonda dedicate a Fabrizio: “Non riesco a...

Rita, quelle parole a notte fonda dedicate a Fabrizio: “Non riesco a dormire”

CONDIVIDI
Dalla Chiesa
(Archivio)

Un giorno difficile, il giorno dopo la scomparsa di Fabrizio Frizzi, nella notte di ieri. Il presentatore più amato dagli italiani è morto all’improvviso, e il mondo è crollato addosso non solo alla sua famiglia, ma anche a tutte le persone che lo avevano conosciuto e che lo amavano e apprezzavano per la sua gentilezza e la sua bontà come Rita Dalla Chiesa e anche per tutti gli spettatori televisivi che nel corso di tutti questi anni avevano imparato ad amarlo e apprezzarlo per il suo modo di fare, quella straordinaria normalità che rimarrà un segno unico e inconfondibile della sua carriera e del suo modo di presentare.

Stamane c’era una lunga fila di persone è in attesa di poter entrare alla camera ardente. Alle 10, orario in cui si hanno aperto i cancelli di viale Mazzini, in fila c’erano già centinaia di persone. Si sono visti automobilisti e motociclisti fermarsi davanti alla sede Ra, farsi il segno della croce e proseguire. La notte appena trascorsa è stata la prima senza Fabrizio per i suoi famigliari e le persone che l’hanno amato. Tra queste Rita Dalla Chiesa che ha rotto il silenzio stanotte, una notte terribile,dopo le poche parole dette ieri, recandosi all’Ospedale Sant’Andrea di Roma. E lo ha fatto con poche frasi dedicate a Fabrizio: “Non riesco a dormire. Ma non scrivo niente, perché’ dovrei scrivere il tutto. E il tutto, stanotte, preferisco, tenermelo dentro”