Home Cronaca Strage di Latina, Antonietta torna a casa senza le figlie

Strage di Latina, Antonietta torna a casa senza le figlie

CONDIVIDI

 

Antonietta Gargiulo, la donna ferita il 28 febbraio dal marito, il carabiniere Luigi Capasso è stata dimessa dal San Camillo. Questa mattina i medici hanno ritenuto che non avesse più bisogno di cure dell’ospedale romano.  Secondo le prime informazioni  provenienti  dall’ospedale – può parlare e muoversi. Non si conosce la sua destinazione.

GargiuloE’ possibile che la donna passi, sia pur per poco, nella sua casa di Cisterna di Latina, dove viveva con le figlie e dove la tragedia si è compiuta. In questo periodo  è stata assistita dai familiari e dagli appartenenti alla comunità di preghiera di cui fa parte, a Cisterna. Un momento terribile per Antonietta che, uscita dal coma farmacologico ha appreso della tragica fine delle figlie, per mano del marito.

Secondo quanto riferito dal parroco della chiesa di San Valentino, il quale lo avrebbe appreso dai famigliari di lei, Antonietta avrebbe deciso di perdonare Luigi Capasso, dal quale si stava separando. Ecco le prime parole della donna dopo essere uscita dal coma:

“Ciao a tutti cari fratelli. Sono Antonietta Gargiulo e oggi voglio ringraziare ognuno di voi per le preghiere e per l’amore. La mia vita oggi qui è un miracolo e ringrazio Dio ogni istante. Il vero miracolo, ancora, è l’amore che ha circondato me e soprattutto le mie bambine. Il vero miracolo è che l’odio, il male e il rancore non hanno vinto nei nostri cuori, ma regna un senso di pace, pietà e misericordia. Regna l’amore che si sta estendendo a cerchi concentrici come da una goccia e sta arrivando lontano. La parola di Dio ha vinto sulla morte ed io lo posso testimoniare”.