Home Persone Susanna, malore improvviso in casa: “Non abbiamo potuto nulla”

Susanna, malore improvviso in casa: “Non abbiamo potuto nulla”

CONDIVIDI
(Websource/archivio)

Una ragazza di soli 28 anni, Susanna Crispino, è morta dopo aver accusato. La ragazza, giovane avvocatessa, si è sentita male mentre era a casa. Si è recata in bagno e lì è crollata. Il primo ad intervenire è stato il padre. Subito i familiari hanno allertato i soccorsi ed un’ambulanza, presto arrivata sul luogo, ha provveduto al trasporto urgente presso il Pronto soccorso dell’azienda ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta. Ma una volta che i medici casertani hanno iniziato le manovre per salvarla, il suo cuore ha smesso di battere.  Avrebbe compiuto 29 anni mese a giugno. La sera prima Susanna, giovane l’avvocatessa, era stata in compagnia di amiche. Una serata come tante. La mattina il malore, apparentemente inspiegabile, che ha creato sgomento nell’abitazione in via Vescovo Natale, a due passi dalla chiesa del rione Tescione a Caserta. La salma della giovane ragazza, nata a San Giovanni Rotondo, è stata trattenuta presso l’istituto di medicina legale per verifiche cliniche che hanno confermato il decesso per cause naturali. Susanna ha lasciato i genitori, padre e madre entrambi in pensione, e una sorella. Le esequie della ragazza si sono celebrate nella Chiesa di San Pietro in Cattedra, nel rione Tescione, in presenza di amici, parenti e conoscenti ancora increduli.