Home Casi Trovate impronte di almeno 5 uomini nell’appartamento in cui è morta Pamela

Trovate impronte di almeno 5 uomini nell’appartamento in cui è morta Pamela

CONDIVIDI
(Websource/Archivio)

I Carabinieri di Macerata lavorano notte e giorno sul caso di omicidio di Pamela Mastropietro, dopo aver escluso la possibilità di una morte per overdose ed aver posto in stato di fermo altri due sospettati, Desmond Lucky e Lucky Awelima, gli investigatori sono alla ricerca di riscontri che possano provare definitivamente il loro coinvolgimento nella morte della diciottenne romana. Il gip di Macerata Giovanni Giorgio delinea un delitto efferato in cui l’omicidio è solo una parte di un reato brutale che potrebbe comprendere anche il cannibalismo.

Mentre questa mattina al Tribunale di Macerata si discute della convalida del fermo dei tre nigeriani, i cui capi d’accusa (Omicidio volontario, occultamento e vilipendio di cadavere) sono stati tutti confermati, emergono ulteriori dettagli inquietanti sugli istanti successivi alla morte di Pamela. Se in principio si pensava ad un opera maldestra e alla rimozione del tessuto cutaneo solo in seguito ai danni della candeggina utilizzata per cancellare le impronte, adesso si pensa ad un operazione accurata e lucida, in cui la rimozione dei tessuti e della carne sono stati volontari e premeditati: “Sottrazione del rivestimento cutaneo e sottocutaneo del torace, scarnificazione, riduzione delle cosce allo scheletro femorale e a pochi tessuti dissanguando completamente e sottoponendolo a lavaggio a base di sostanza di cloro al fine di cancellare ogni prova di contatti fisici con gli indagati”.

I risultati delle analisi giungeranno entro la prossima settimana: i ris hanno chiesto maggiore tempo per esaminare la scena del delitto e isolare le impronte dei tre indagati. Nell’appartamento, infatti, sono state trovare 4/5 tracce plantari differenti e molteplici impronte digitali. A tal fine è stato richiesto il prelievo di tracce ematiche e biologiche dei tre sospettati, così da poterle confrontare con quelle ritrovate all’interno dell’appartamento e con quelle ritrovate sul corpo di Pamela nonostante il tentativo di cancellarle.
FS