Home Spettacolo e Gossip Memo Remigi sviene a Sanremo, panico all’Ariston

Memo Remigi sviene a Sanremo, panico all’Ariston

CONDIVIDI
(Websource/Archivio)

Attimi di panico nella terza serata del Festival di Sanremo quando, dopo l’annuncio di un’edizione speciale del Tg1, il cantante Memo Remigi sviene davanti ai presenti in sala. Immediata la reazione dei telespettatori sui social che hanno cominciato a scrivere post allarmati sulle condizioni di salute del cantante. In realtà, poco dopo, si è scoperto che lo svenimento era una finzione e tutti sono tornati sereni, anche se non sono state risparmiate le polemiche. Molti gli utenti su Twitter che hanno criticato il cattivo gusto della gag, un utente social, infatti, ha riassunto il pensiero di gran parte dei telespettatori scrivendo: “Il finto malore di Memo Remigi è una gag orribile#cattivo gusto”.

A commentare l’improvvisa “Morte” di Remigi ci ha pensato poco dopo Nino Frassica, il cui ingresso in scena era subordinato proprio al finto malore del paroliere. Il comico messinese, entrato in scena nei panni del Maresciallo Cecchini, personaggio reso celebre dalla fiction Rai ‘Don Matteo’, scherza sullo svenimento del cantante ed afferma: “Visto che sei morto, che non stai bene, ti vuole Barbara D’urso a Domenica Live per 50 puntate”. Il comico è un fiume in piena e riserva battute a tutti i conduttori della kermesse sanremese: se Baglioni se la cava con una richiesta d’autografo e la bella Michelle con una battuta sul cognome: “Non avrebbe un cognome di riserva”, Pierfrancesco Favino si becca la frecciata dolorosa: “Ormai fanno presentare a cani e porci”.

FS