Home Cronaca Pamela Mastropietro: “Il nigeriano cercava dell’acido in un negozio”

Pamela Mastropietro: “Il nigeriano cercava dell’acido in un negozio”

CONDIVIDI
pamela mastropietro
Pamela Mastropietro (Facebook)

Emergono nuove ipotesi sul caso dell’omicidio della 18enne Pamela Mastropietro. Per il delitto è stato fermato Innocent Oseghale, un 29enne nigeriano, che deve ora rispondere di occultamento e vilipendio di cadavere, ma al momento non di omicidio volontario. La giovane era stata uccisa e fatta a pezzi dopo essere fuggita da una comunità di recupero nel maceratese. Mercoledì il tragico epilogo, con il ritrovamento del corpo e il fermo del nigeriano, accusato del delitto.

Le indagini infatti vanno avanti ed è emerso che il nigeriano è andato in un supermercato della città chiedendo di potere acquistare dell’acido. Il personale del negozio lo avrebbe portato nel reparto sanitari e qui Innocent Oseghale ha acquistato due confezioni da cinque litri di candeggina, che ha poi utilizzato per tentare, in maniera abbastanza grottesca, di eliminare le tracce della presenza di Pamela Mastropietro dalla sua abitazione. Non è ancora chiaro se il nigeriano abbia sbagliato l’acquisto: in questo caso, si ipotizza che avrebbe voluto fornirsi di acido allo scopo di scioglierci dentro il corpo della povera ragazza.

Tanti restano i misteri sulla morte di Pamela Mastropietro: innanzitutto, sul braccio della ragazza sono stati trovati i segni di un’iniezione recente, il che lascia pensare che realmente abbia fatto uso di eroina per poi andare in overdose. Ma quanto avvenuto successivamente è agghiacciante e si lavora anche per capire se il nigeriano abbia fatto tutto da solo. Nel frattempo, è stato rintracciato l’uomo che una settimana fa ha dato un passaggio alla ragazza, portandola dalla comunità di recupero fuori dal centro abitato di Corridonia fino a Macerata. Un uomo della zona, ex barista a Corridonia, l’avrebbe vista a Villa San Filippo e l’avrebbe portata fino alla stazione di Macerata. La sua abitazione è stata perquisita, ma non è emerso nulla. Intanto, in queste ore, emerge un’altra domanda: come ha fatto Pamela Mastropietro, che sarebbe scappata senza documenti o altro, a trovare i soldi per acquistare la dose di eroina, poi risultata letale?

GM