Home News dal mondo La manager di Facebook ha un cancro, ma non si cura: “Guardo...

La manager di Facebook ha un cancro, ma non si cura: “Guardo e aspetto”

CONDIVIDI

Fa molto discutere la storia raccontata da lei stessa di Nicola Mendelsohn, 46 anni, la vicepresidente di Facebook per l’Europa, Medio Oriente e Africa. La top manager ha rivelato di avere il cancro, di averlo scoperto un anno fa e al momento di non avere alcuna intenzione di curarsi. La 46enne, che ha 4 figli e alla quale è stato diagnosticato un linfoma non Hodgkin, spiega di aver adottato la tecnica “guarda e aspetta”. Cioè al momento ha deciso di non sottoporsi né a chemioterapia né a radioterapia: “La mia decisione avrebbe potuto essere diversa, ma purtroppo una cura per il linfoma follicolare, nel 2018, non esiste”. Le sue analisi del sangue spiega sono regolari e solo quando la situazione cambierà e peggiorerà allora inizierà le terapie.

La donna ha poi spiegato come ha affrontato la vicenda con il figlio più piccolo che ha 13 anni: “Zac è il nostro ragazzo più giovane e la sua prima domanda è stata “Stai per morire?”. Questo è sempre il pensiero che ti viene in mente quando senti la parola cancro. Non è stata una conversazione che avrei mai potuto immaginare di avere con loro, nemmeno nei miei peggiori incubi, fino a quando non mi ha colpito senza pietà. È stato il momento più difficile della mia vita”.

La donna ha poi spiegato di aver aperto una comunità su Facebook con la quale tenersi in contatto con altre persone nelle sue stesse condizioni: “Spesso spiego alle persone come possono afferrare il loro destino, ed è dura ricordarsi che ci sono cose che non si possono controllare” conclude la Mendelsohn.

F.B.