Home Cronaca Roma, macabro ritrovamento all’interno dello stadio Flaminio

Roma, macabro ritrovamento all’interno dello stadio Flaminio

CONDIVIDI

Macabro e misterioso ritrovamento questa mattina a Roma all’interno dello Stadio Flaminio. Alcuni agenti della polizia locale, intorno alle 8.30, durante un controllo programmato dell’intera area, hanno scoperto il cadavere di un uomo di 40 anni. In base alle prime informazioni pare che l’uomo fosse nei pressi dell’ingresso 16. Sul posto dopo il ritrovamento è giunta anche la Polizia.

Lo stadio è ormai in disuso da anni e spesso viene utilizzato da senzatetto e disperati come rifugio diurno e notturno. Le indagini stanno andando proprio in questa direzione e gli inquirenti sono sempre più convinti che la vittima fosse proprio una di queste persone, un senzatetto che abitava in uno dei locali abbandonati nei sotterranei dello stadio.

Al momento l’ipotesi è quella di una morte naturale. La polizia ha portato in commissariato le persone che c’erano intorno al corpo per identificarli e nella speranza che possano fornire informazioni utili alle indagini.  Il consigliere del Pd capitolino Antongiulio Pelonzi ha diffuso una nota ufficiale: “Lo Stadio Flaminio è ormai terra di nessuno, stamattina all’interno dell’impianto sportivo è stato ritrovato, dagli agenti di polizia, il cadavere di un uomo. Lo stadio, progettato da Nervi, versa in completo stato di abbandono, prima è stato trasformato dalla giunta Raggi in un parcheggio e ormai è un rifugio per i senzatetto. Ai progetti avanzati sull’impianto nessuna risposta. L’immobilismo della giunta M5s continua ad alimentare incuria e degrado ai danni dei cittadini della Capitale”. Fabrizio Ghera capogruppo in Campidoglio e Alessandro Cochi dirigente romano per lo Sport, entrambi di Fratelli d’Italia aggiungono: “La notizia del ritrovamento di un cadavere nello Stadio Flaminio dimostra non solo il grande stato di degrado della struttura ma anche l’assoluto immobilismo della Giunta 5 Stelle. Da anni come Fratelli d’Italia denunciamo questa situazione ma sia l’ex sindaco Marino, che mandò via le discipline di boxe e scherma, che la grillina Raggi oggi continuano a fare orecchie da mercante – aggiungono- La vista dell’impianto sportivo è ancora oggi desolante, spalti e campo in stato di forte abbandono. Di fatto, la progettazione per la riqualificazione dello stadio, il bando vinto dalla Getty Foundation, rischia di essere solo una goccia nel mare tale da non portare ad alcuna soluzione definitiva”.

F.B.