Home Opinioni Il piccolo piange: il papà ubriaco lo getta nel vuoto – VIDEO

Il piccolo piange: il papà ubriaco lo getta nel vuoto – VIDEO

CONDIVIDI
papà ubriaco
(screenshot video)

Un papà ubriaco deve scontare 15 anni di carcere per tentato omicidio dopo aver lanciato il suo bambino in lacrime giù per una rampa di scale, spaccandogli il cranio. Yulian Atomanov stava ubriacandosi nel suo appartamento al secondo piano nel villaggio di Suntar, nel nord della Russia, quando sua moglie Vilena, 22 anni, lasciò il figlio con l’uomo per andare a fare la spesa. Poco dopo aver lasciato il bambino, questi ha iniziato a piangere, così il 23enne si è irritato e ha iniziato a urlargli contro di fermarsi.

Ma questo rendeva il bambino ancora più sconvolto, così il giovane papà lo prese in braccio e lo portò sulle scale e lo gettò giù per due piani. Quindi tornò nell’appartamento e continuò a ubriacarsi. Quando inorridita Vilena tornò, trovò il bambino che giaceva privo di sensi nella tromba delle scale coperta di sangue. Il bambino è stato ricoverato in terapia intensiva. Aveva perdite di sangue copiose, fratture multiple delle ossa, frattura del cranio, commozione cerebrale e lesioni ai suoi organi interni.

Un video agghiacciante mostra il 23enne mentre ricostruisce l’accaduto. Il video inquietante rilasciato dalla polizia mostra l’uomo che prende una bambola giocattolo da una carrozzina, portandola verso la tromba delle scale e lasciandola cadere nel vuoto. Atomanov aveva precedenti penali per minacce di morte e violenza nei confronti della giovane moglie. Grande l’indignazione sui social media. Una donna di nome Aleksandra ha scritto: “Non è un umano, è una bestia. Spero che altre bestie in prigione lo buttino giù per una scala”.

GUARDA VIDEO

GM

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org