Home Altre News Malore a scuola: chiama il padre, ma è troppo tardi

Malore a scuola: chiama il padre, ma è troppo tardi

CONDIVIDI
malore a scuola
(Facebook)

“Papà, vienimi a prendere, non mi sento bene”, queste le ultime parole pronunciate da Gennaro Taddeo, 17 anni, al padre, prima di perdere conoscenza. La tragedia si è verificata nella serata di ieri a Battipaglia, nel salernitano. Un’intera comunità, dopo quanto accaduto, è sconvolta. Il ragazzo frequentava il Liceo Artistico Levi di Eboli. Si trovava a scuola quando il dramma si è compiuto. Il genitore è giunto sul posto, dove già erano stati allertati i soccorsi.

Quindi è rimasto al fianco del figlio in attesa che questi arrivassero. Il personale Saut è giunto sul posto e ha trasportato Gennaro all’ospedale di Santa Maria della Speranza. E’ deceduto in ospedale: inutili si sono rivelati tutti i tentativi di salvargli la vita. Sul corpo del giovane Gennaro Taddeo verranno eseguiti senza dubbio gli accertamenti per chiarire le cause della sua morte. Si trova nel frattempo nell’obitorio dell’ospedale di Battipaglia.

Tanti i messaggi di cordoglio apparsi in queste ore sui social: “Mi mancheranno i tuoi sorrisi e un domani i tuoi disegni che sarebbero di sicuro diventati capolavoro”, scrive qualcuno. Un’amica lo ricorda come un ragazzo “allegro, un po’ irriverente e tanto buono”. Qualcun altro commenta: “Ti conosco da una vita e credo che sei stato e sarai sempre una persona fantastica e buona. E non meritavi di morire così”.

GM