Home Cronaca Due morti per influenza nello stesso ospedale

Due morti per influenza nello stesso ospedale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:06
CONDIVIDI
influenza
(Websource/archivio)

Erano ricoverati in ospedale da tempo per gravi patologie. Eppure a stroncare entrambi è stata l’influenza killer. Per questa ragione due pazienti sono deceduti al Policlinico San Matteo di Pavia.
E’ stato il quotidiano “La Provincia pavese” a darne indicazione quest’oggi.
Ad essere colpiti da tale influenza sono stati una donna di settantacinque anni, che si trovava in ospedale per essere curata a causa di seri problemi cardiovacolari, e un uomo di cinquanta anni, in cura invece per una malattia ematologica.
Aggravando quelle che si erano rivelate per entrambi condizioni di salute già molto precarie, l’influenza contratta in questi giorni si è rivelata fatale per entrambi.
Tale malattia, legata alla stagione invernale che stiamo attraversando, ha determinato un incremento considerevole del numero di ricoveri al San Matteo di Pavia e negli altri ospedali del nostro Paese.
I reparti di Rianimazione del Policlinico si trovano in queste ore al completo. Non sono pochi i casi gravi registrati in questi giorni anche tra i pazienti più giovani, come riportato da Repubblica.

Solo ieri si è appresa la tragica notizia della morte di un bambino di dodici anni, originario del Michigan, negli Stati Uniti. Il piccolo è deceduto dopo aver avvertito i sintomi influenzali, nonostante fosse stato vaccinato a dicembre.
Nel nostro Paese, il giorno prima, nel nosocomio di Udine un paziente di cinquant’anni era deceduto a causa di una forma particolarmente aggressiva di influenza.
BC

Fonte: La Provincia Pavese, Repubblica

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]