Home Cronaca Pistoia. Lutto per la Bottegone Basket, morta mamma di un giovane atleta

Pistoia. Lutto per la Bottegone Basket, morta mamma di un giovane atleta

CONDIVIDI
Marilena Pukri 
(Websource/archivio)

Marilena Pukri è morta ieri nell’ospedale San Jacopo dove era ricoverata. dopo 4 anni di dure lotte, non è riuscita a sconfiggere una grave malattia. Nata in Albania, trasferita a Pistoia da circa 15 anni. Aveva frequentato l’Istituto Capitini di Agliana, poi si era sposata ed era nato suo figlio. Aveva un sogno, lavorare come parrucchiera, poi la malattia che le ha impedito di portarlo avanti. La giovane vittima, 30 anni, era sposata con Valentin Pukri da cui ha avuto un figlio, il piccolo Deivid, giocatore di basket nella squadra locale. Proprio la sua società pistoiese, ha voluto diramare un messaggio di cordoglio per questa tragica scomparsa: “Bottegone Basket 2001 e Bottegone Basket Junior devono affrontare un nuovo e prematuro lutto che ha colpito un bimbo del nostro settore giovanile sconvolgendoci ancora di più. Alle prime ore di giovedì 18 gennaio, è venuta a mancare Marilena Pukri, moglie di Valentin Pukri e madre del nostro Deivid che già da diverso tempo sta giocando con noi nel nostro settore giovanile”.

Il comunicato prosegue: “La società Bottegone Basket, con grande sconforto, si stringe intorno alla famiglia Pukri per la prematura scomparsa di Marilena. Il nostro affetto è rivolto al marito Valentin, al nostro Deivid e a tutti coloro che hanno gioito dell’amicizia di lei. Le nostre preghiere accompagnino Marinela nella patria celeste, aiutino la famiglia in questo giorno di sconforto. La sua salma è esposta alle Cappelle dell’Ospedale di Pistoia, le esequie saranno celebrate lunedì 22 presso la Chiesa di S.Angelo a Bottegone. Ma tutti i conoscenti hanno voluto omaggiare la mamma scomparsa con messaggi di saluti pieni di commozione: “Voleva lavorare come parrucchiera, aveva fatto uno stage al negozio Vita, di Chiazzano, terminato poco prima che si manifestassero i primi terribili sintomi della malattia”, scrive una sua amica. Di seguito: “Una vita spezzata nel fiore degli anni. Ha lottato, per sé e per la sua famiglia. Per il marito e il bimbo di 9 anni. Quattro anni di lotta dopo la scoperta, a soli 26 anni, di un tumore alla testa”.

Anche il parroco della piccola frazione di badia, don Isaac Sagna, ha voluto rilasciare alcune parole: “Di recente si sono trasferiti a Bottegone. Sarà proprio lì, alla chiesa di San Michele Arcangelo, che officerò la cerimonia funebre, insieme ad altri parroci. La salma sarà tumulata nel cimitero di Chiazzano”.

GVR