Home Archivio Tragedia sfiorata in Usa. Scafo non vede una piccola barca e la...

Tragedia sfiorata in Usa. Scafo non vede una piccola barca e la investe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:43
CONDIVIDI
tragedia
(Websource/archivio)

Attimi di paura e apprensione. Momenti che difficilmente si dimentica se vissuti in prima persona. Uno choc misto alla gioia per lo scampato pericolo. A raccontare l’accaduto, per fortuna possono farlo, sono le immagini di una videocamera che ha ripreso passo dopo passo, ogni momento di questa incredibile vicenda. Bryan Maess, proprietario di una piccola imbarcazione, si è dovuto tuffare in acqua per non esser travolto da uno scafo ben più imponente. Con lui, a bordo del natante, gli amici Christopher McMahon, di 46 anni e Roni Durham, 57enne. L’incidente in questione, è avvenuto la scorsa estate sul fiume Columbia (E’ il fiume più grande che sfocia nel Pacifico nord-occidentale, in Nord America. Questo fiume nasce dalle Montagne Rocciose della Columbia Britannica, in Canada), in Oregon, mentre i tre sfortunati protagonisti erano intenti a procedere alla pesca al salmone. Alla guida dello scafo impazzito, un pensionato di ben 75 anni, ignaro fino all’ultimo della tragedia che stava per avvenire. Infatti l’uomo, ha spiegato alla polizia, di non aver visto la piccola imbarcazione perché era seduto e ciò gli aveva compromesso una buona visuale. Il tribunale ha condannato successivamente l’incosciente uomo, a pagare una multa salatissima, si tratta di 375,500 dollari per i danni riportati a Maess e il suo equipaggio. Tutti e tre comunque, hanno riportato qualche lieve ferita ed escoriazioni ma non in pericolo di vita. C’è mancato poco, ma la sorte questa volta, è stata dalla loro parte.

GVR

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]