Home Cronaca Colpo di pistola fatale. Ex guardia giurata uccide la fidanzata di 21...

Colpo di pistola fatale. Ex guardia giurata uccide la fidanzata di 21 anni

CONDIVIDI
colpo di pistola
(Websource/archivio)

Bergamo. Un colpo accidentale, una tragedia evitabile, una morte che lascia tanti strascichi intorno a se. Alessandra Cornago, 21 anni studentessa dell’università Cattolica, è morta ieri sera uccisa da chi lei amava, senza un motivo valido, senza la volontà del compagno rimasto di ghiaccio per l’accaduto. Delitto avvenuto proprio nell’abitazione del giovane Denis Zeni, in via dei Mille a Villa d’Almè, anch’esso di 21 anni ed ex guardia giurata della Fidelitas, ben voluto da tutti e descritto come un bravo ragazzo. Non è più in servizio per quella società, ma non si capisce il perchè abbia ancora con se la pistola, oltretutto carica. E’ stato però, dai primi rilievi, un errore, una pura casualità, secondo quanto riportato dai carabinieri della Scientifica accorsi sul luogo incriminato e dal pubblico ministero di turno, Maria Cristina Rota. Gli inquirenti mantengono comunque il massimo riserbo sul caso, anche se prevale l’ipotesi di un fatto del tutto accidentale.

La ricostruzione. Denis era in casa assieme ai genitori (il padre è un carabiniere andato da poco in pensione). Alessandra è andata a da lui per prenotare un viaggio, in vista di una imminente vacanza. La giovane, secondo le dichiarazioni fatte dal ragazzo,  ha notato la pistola e l’ha passata direttamente a lui in modo da farla mettere via, ed è stato in quel momento che è partito un colpo purtroppo fatale per la 21enne. L’allarme è stato immediato, Denis ha provato subito a rianimarla, ha chiamato la madre dicendole di avvertire un ambulanza, ha tentato di tutto per evitare che accadesse la tragedia, ma per Alessandra non c’è stato più nulla da fare. I genitori del ragazzo, dunque, non hanno assistito alla tragedia, ma hanno immediatamente soccorso la sfortunata vittima. Adesso l’ex guardia giurata è indagato per omicidio colposo, anche se per tutti, come detto in precedenza, è un chiaro gesto accidentale. L’unico dubbio che resta, è il motivo per cui, non solo avesse ancora la pistola, ma perché è rimasta carica.

GVR

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org
Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore