Home Viral Donna aggredita in un locale: in ospedale scopre che era stato il...

Donna aggredita in un locale: in ospedale scopre che era stato il dottore

CONDIVIDI

donna aggredita

Una ragazza di 20 anni è stata la protagonista della più bizzarra e surreale delle disavventure. Il tutto è avvenuto a Neryungri, una località della Russia dell’Est: la donna aggredita, di nome Anastasia Dmitrieva, ha dovuto per forza di cose richiedere ad un ricovero in ospedale dopo essere stata aggredita da un individuo in un locale. Qualcuno allerta i sanitari e la fa venire a prendere per predisporre subito dopo il trasferimento al pronto soccorso. Peccato che sempre lì Anastasia si imbatta in colui che l’ha malmenata. Con sommo stupore da parte di tutti si tratta del medico che avrebbe dovuto prenderla in consegna per prestarle delle cure. Era stato proprio il dottore a malmenarla al locale per poi attaccare con il suo turno di lavoro.

Donna aggredita, era stato il dottore: ed è scattato il secondo round

E la cosa non è finita lì: infatti l’uomo, preso da un nuovo impeto di nervosismo, si è scagliato per una seconda volta sulla donna aggredita precedentemente. Il tutto avviene davanti agli occhi di numerosi presenti, e ci sarebbe anche un video girato con il proprio smartphone da una infermiera. L’uomo però continua imperterrito a scagliarsi sulla donna, urlando che era stata lei per prima ad alzare le mani contro di lui nel locale: “Ci sono molti testimoni pronti a giurarlo” aggiunge il medico furibondo. Purtroppo per quest’ultimo però, l’episodio gli è costato il posto di lavoro. La difesa del manesco è stata la seguente: Anastasia avrebbe assalito una ostetrica assieme ad altre coetanee e lui avrebbe difeso la sua collega, dicendo anche di essere stato provocato. Ed in virtù dell’eccellente lavoro svolto in 18 mesi in quell’ospedale, il diretto interessato ritiene che il licenziamento sia un provvedimento eccessivo. Intanto Anastasia ha sporto denuncia per aggressione. La follia delle persone non ha limiti però, come dimostra quest’altra storia nella quale una madre uccide a morte il suo figlioletto, colpevole di aver smarrito il telefonino.

S.L.