Home Cronaca Noemi Durini, i giudici potrebbero ascoltare di nuovo il fidanzato Lucio

Noemi Durini, i giudici potrebbero ascoltare di nuovo il fidanzato Lucio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:11
CONDIVIDI

noemi duriniSi torna a parlare del caso della morte di Noemi Durini, la ragazza salentina uccisa a settembre. La trasmissione ‘Quarto Grado’, venerdì scorso, ha mandato in onda l’interrogatorio di Lucio, il giovane accusato di aver ucciso la fidanzata Noemi. Nel frattempo però, è emersa una lettera che Lucio Marzo ha consegnato a un poliziotto penitenziario, in cui il giovane racconta un’altra verità, ben diversa dalla confessione: “Non ho ucciso Noemi”.

Su questa lettera ora la procura dei minorenni di Lecce potrebbe decidere di vederci chiaro. Su quanto emerso, infatti, il pm titolare dell’inchiesta, Anna Carbonara, sembra orientata a interrogare nuovamente Lucio Marzo, detenuto nel penitenziario di Quartucciu, nel cagliaritano. Il ragazzo, nella lettera, ha spiegato che a sferrare le coltellate non sarebbe stato lui, bensì un’altra persona che in questa vicenda peraltro era già stata coinvolta in precedenza.

Si tratta di Fausto Nicolì, l’uomo che – dopo essere giunto sul posto a bordo di una Seat Ibiza – secondo le accuse di Lucio avrebbe consegnato alla sedicenne una pistola, con la quale Noemi avrebbe voluto uccidere i genitori del ragazzo. A un certo punto, la sedicenne e Fausto Nicolì avrebbero litigato e l’uomo avrebbe accoltellato Noemi Durini.

GM

Fonte: Quarto Grado

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]