Home Cronaca Ancona, intervento chirurgico ai polmoni di un fumatore con tecnica innovativa

Ancona, intervento chirurgico ai polmoni di un fumatore con tecnica innovativa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:31
CONDIVIDI

intervento chirurgico

Lo scorso 27 novembre è stato eseguito all’Ospedale Torrette di Ancona un intervento chirurgico basato sull’utilizzo del vapore, allo scopo di migliorare le capacità respiratorie di un paziente affetto da Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO). Si tratta di una sindrome dalla quale è molto elevato il rischio che possa poi scaturire un enfisema polmonare e che, tanto in Europa quanto negli Stati Uniti, rappresenta la quarta causa più diffusa di morte. In una apposita conferenza stampa svoltasi due giorni fa sono stati presentati i risultati di questa straordinaria operazione. La tecnica in questione è denominata ‘riduzione volumetrica con ablazione termica endobronchiale mediante applicazione di vapore acqueo ad alta temperatura”, e prevede l’applicazione di vapore acqueo a circa 80° di temperatura sul tessuto polmonare del paziente in questione.

Interveno chirurgico innovativo, ottimi i risultati

Per il contatto ci si avvale dell’utilizzo di un sondino nasale. Con tutto questo calore, lo stesso tessuto polmonare viene sollecitato ad una cicatrizzazione, dopo essere stato danneggiato dall’enfisema. Si ottiene poi un restringimento di volume di massimo il 25% che come conseguenza più diretta ha una respirazione più efficace. Nonostante l’inserimento del sondino, questa tecnica è invasiva al minimo. La Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva non sparisce del tutto ma viene fortemente alleviata e consente spesso di evitare anche l’intervento chirurgico. Il soggetto sul quale è stato compiuta l’operazione è un 68enne con il vizio del fumo. Dati gli ottimi risultati raggiunti, altri verranno dopo di lui. La Broncopneuopatia può colpire anche coloro che non sono fumatori, a causa di motivazioni legate al patrimonio genetico o alla cattiva qualità dell’aria che viene respirata tutti i giorni. Di contro era emersa una statistica nei giorni scorsi per la quale nelle sale operatorie italiane si può incorrere in non pochi rischi.

S.L.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]