Home News Mondo Inconsapevole di essere una malata terminale, adolescente muore all’improvviso

Inconsapevole di essere una malata terminale, adolescente muore all’improvviso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:17
CONDIVIDI

La vita di Ellie Walsh, un’adolescente britannica morta pochi giorni dopo Natale, è trascorsa normalmente fino all’ultimo istante: la ragazza, infatti, era inconsapevole della malattia che la stava consumando dall’interno, un tumore allo stomaco. La ragazza era uscita con gli amici durante la vigilia di Natale e il giorno dopo lo aveva passato con la madre ed i parenti senza alcun problema. Due giorni dopo Ellie è stata sottoposta ad un’operazione ed è morta sul tavolo operatorio senza poter dire addio a chi le voleva bene, come riportato da Fanpage.

A ricordarla una settimana dopo l’accaduto è la madre, Emma Walsh, che spiega ai media come le precedenti visite mediche non avessero evidenziato la terribile malattia: “Non avevamo capito quanto fosse malata Ellie. Ha avuto dei forti dolori allo stomaco per un paio d’anni e solo 5 settimane fa una radiografia ha mostrato che aveva un tumore allo stomaco. Abbiamo cominciato a fare visite sin dal 2014 quando ha cominciato a perdere peso, un sacco di peso, ed a sentire dolori lancinanti ma non è mai stato rilevato nulla ed i dottori le hanno somministrato del paracetamolo”.

Il tumore, insomma, è stato curato come se si trattasse di una semplice infiammazione e Ellie, convinta che fosse causata dalla somatizzazione dello stress, ha condotto la sua vita come nulla fosse, riuscendo ad ottenere anche dei risultati notevoli negli studi e a mettere le basi per un futuro lavorativo: di recente la ragazza era stata assunta nello studio associato Burton and Co. Nonostante la morte improvvisa, la madre si consola pensando che quanto meno è riuscita a passare l’ultimo Natale insieme alla figlia e con la consapevolezza che Ellie ha vissuto una vita ricca e soddisfacente fino alla fine: “Mi consolo sapendo che Ellie ha fatto tutto ciò che ha desiderato, se lo avesse saputo non sarebbe riuscita a godersi la vita allo stesso modo”.

F.S.

Fonte: Fanpage

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: [email protected]