Home Politica Rocco Siffredi: “Se Berlusconi me lo chiedesse, mi candiderei”

Rocco Siffredi: “Se Berlusconi me lo chiedesse, mi candiderei”

CONDIVIDI

siffrediNell’ultima puntata della Zanzara, trasmissione radiofonica di Radio24, che ora verrà interrotta per la pausa natalizia, Giuseppe Cruciani, uno dei due conduttori, ha lanciato il partito ‘Liberi e armati’, che fa il verso a ‘Liberi e uguali’ di Pietro Grasso. Poi lui e David Parenzo hanno chiamato Rocco Siffredi, che si è detto pronto ad aderire al nuovo soggetto politico. Poi a domanda precisa ha risposto: “Io con Berlusconi mi candiderei anche domani. Subito”. E ha aggiunto: “Il presidente è il numero uno”.

Stando a sentire Rocco Siffredi, dunque, anche per lui ci sarebbe spazio nell’agone politico. Poi il pornodivo di Ortona è tornato sulla polemica con Ilona Staller, spiegando: “Mi scuso con la donna ma non con Cicciolina”. E chiarisce: “Sono stato un suo grande fan ed ho immaginato 50 mila volte di stare con lei”. Il re del porno aveva detto che l’ex attrice hard ungherese “puzzava di latte di capra in maniera disgustosa”.

Ilona Staller, che peraltro è stata eletta parlamentare nel 1987 per l’intera legislatura, aveva replicato: “Lui è un vero st****o, uno che fa una dichiarazione simile non sta bene con la testa, posso dire che quello che puzzava era lui, e pure molto! Si è fulminato il cervello, la gente si inventerebbe qualsiasi cosa pur di continuare a far parlare di se”.

GM