Home Cronaca Fiamme nella notte: i figli adolescenti lanciano l’allarme, ma è tardi

Fiamme nella notte: i figli adolescenti lanciano l’allarme, ma è tardi

CONDIVIDI

fiammeQuando i suoi figli si sono svegliati, preoccupati dai crepitii della casa e da quel denso fumo che gli provocava tosse, non c’era più nulla da fare per Giovanna Rondinelli, l’infermiera 52enne che ha perso la vita nell’incendio di casa sua a Casumaro. I ragazzi hanno così chiamato il padre, che non vive con loro, e a quel punto è scattato l’allarme.

I due ragazzi, di 16 e 14 anni, sono stati portati in salvo da un vicebrigadiere, e ora si trovano ricoverati dentro le camere iperbariche dell’ospedale di Ravenna dopo essere stati trasferiti dall’ospedale di Cona. Ancora tutte da accertare le cause della tragedia, anche se potrebbero essere state le luminarie natalizie andate in corto circuito a scatenare l’incendio.

In un analogo dramma, ha trovato la morte Bruna Picchi la 71enne deceduta dentro la casa in cui abitava, che è stata completamente distrutta dalle fiamme nella notte di Natale. L’incendio è avvenuto proprio la notte di Natale a Poggio a Caiano, nel pratese. L’allarme è scattato quanto era da poco passata l’una e mezza e sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco.

 

GM