Home Cronaca Wanna Marchi, salta l’ingaggio con l’istituto paritario: la figlia tuona contro i...

Wanna Marchi, salta l’ingaggio con l’istituto paritario: la figlia tuona contro i giornalisti

CONDIVIDI

wanna marchi

Nei giorni scorsi un istituto paritario di Bari, il ‘Volta’, aveva reso noto il proposito di voler offrire una cattedra a Wanna Marchi per un nuovo corso di telemarketing per aspiranti venditori ed imprenditori. Ora però si apprende che tale decisione è stata annullata, e la cosa ha suscitato la rabbia di Stefania Nobile, figlia della ex teleimbonitrice. In questo corso, Wanna Marchi avrebbe dovuto interloquire con i suoi studenti una volta a settimana, ma il mancato ingaggio della 75enne bolognese comporterà un risparmio notevole agli iscritti. E la Nobile, alla trasmissione di Giuseppe Cruciani ‘La Zanzara’ su Radio 24, ha tuonato: “Questa cosa l’abbiamo appresa da certa stampa, a noi nessuno ha detto niente, ma è chiaro che è una cosa che non ci fa affatto piacere. Abbiamo dato mandato al nostro avvocato di intervenire per far pagare le conseguenze a chi di dovere”.

Wanna Marchi, niente da fare: non farà da professoressa

La figlia di Wanna Marchi se la prende con lo stesso Cruciani e con la sua spalla, David Parenzo: “Sono i giornalisti come voi a volere questo, ci volete vedere rovinate per sempre. Non basterà una vita per pagare una colpa, non è sufficiente essere state in carcere, aver subito umiliazioni e perdere tutto. Voi desiderate la nostra morte. Ma io e mia madre siamo vive, capacitatevi di questo e sappiate che vogliamo soltanto lavorare”. Non manca un messaggio rivolto alla stessa Wanna Marchi: “Non c’è nessuno migliore di lei nel vendere qualcosa. Rimarrà la più grande di sempre in Italia. Non mancano persone che le hanno chiesto di ottenere da lei questo servizio, ma lei ha deciso che non lo farà mai più, dopo 40 anni di attività. E per i reati commessi ha già pagato”.

S.L.