Home Altre News Cicciolina contro Rocco Siffredi: “Che st****o”

Cicciolina contro Rocco Siffredi: “Che st****o”

CONDIVIDI

cicciolina

Ilona Staller, in arte Cicciolina, si scaglia contro Rocco Siffredi dopo le dichiarazioni di quest’ultimo rilasciate nei giorni scorsi e nelle quali il re del porno aveva detto che l’ex attrice hard ungherese “puzzava di latte di capra in maniera disgustosa”. Siffredi aveva rilasciato le sue controverse dichiarazioni circa dieci giorni fa in una intervista rilasciata a ‘Le Iene’, nella quale parlava dell’assoluta falsità relativa alla presenza in commercio di una ‘crema miracolosa’ capace di regalare agli uomini dimensioni e prestazioni importanti in ambito sessuale. Nella stessa il celebre attore aveva poi toccato altri argomenti, finendo con l’esaminare la figura di Cicciolina, che lui stesso aveva definito “molto bella”, anche se a suo dire emanava un olezzo particolare.

Cicciolina vs Rocco: “Ma che imbecille…”

Ovviamente la replica della diretta interessata era attesa e non è tardata ad arrivare. A diffondere le parole di Cicciolina in risposta alle insinuazione di Rocco Siffredi ci ha pensato la trasmissione ‘La Zanzara’ in onda su Radio 24 e condotta da Giuseppe Cruciani e David Parenzo. “Lui è un vero st****o, uno che fa una dichiarazione simile non sta bene con la testa, posso dire che quello che puzzava era lui, e pure molto! Si è fulminato il cervello, la gente si inventerebbe qualsiasi cosa pur di continuare a far parlare di se”.

“In molti erano messi assai meglio di lui”

Cicciolina ricorda che all’apice della sua carriera era stata “giovane e molto bella. È ovvio che Rocco parli di me, il mio nome è finito nell’immaginario collettivo di tutti, rappresento un ottimo modo per lui di farsi pubblicità. Abbiamo avuto modo di lavorare insieme in alcuni film hard, e posso dire che nella mia carriera ho visto attori messi meglio di lui dal punto di vista della ‘dotazione’. Non è affatto ‘superdotato e resistente’ come si dice, in questo senso John Holmes resta insuperabile, è il mio mito in assoluto. Siffredi invece era solo uno dei tanti con cui ho avuto a che fare professionalmente, se proprio ha un pregio è quello di saper prendere iniziative imprenditoriali, questa è la sua fortuna”.

S.L.