Home Opinioni L’amica di Chiara, travolta in bici a 15 anni: “Mi hai salvata,...

L’amica di Chiara, travolta in bici a 15 anni: “Mi hai salvata, non ti dimenticherò”

CONDIVIDI

E’ ancora forte e vibrante la commozione per la prematura morte di Chiara Pavanello, 14 anni, di Borgo San Giovanni, nei pressi di Chioggia, investita e uccisa sabato scorso mentre viaggiava in bicicletta insieme alla sua amica del cuore lungo la strada Romea.

In base alle prime ricostruzioni era emersa una dinamica molto particolare. La vittima e la sua amica infatti viaggiavano su una bici elettrica al buio senza aver acceso luci o fanali. Probabilmente non sarebbe successo nulla se non avessero voluto sorpassare un altro ragazzo che anche lui a bordo di una bicicletta stava andando verso la loro stessa meta: il McDonald.

L’amica di Chiara sopravvissuta al drammatico incidente dice di non ricordare perfettamente quanto avvenuto, ma di avere le idee chiare su una cosa: “Non ricordo cos’è accaduto – ha detto la giovane rivolgendosi direttamente all’amica – ma so che mi hai fatto scudo con il tuo corpo. Forse è stato merito di quel braccialetto portafortuna che tu e la tua famiglia mi avete regalato. Vorrei stare male insieme a te, che fossimo a letto, ad aspettare di guarire e, intanto, potessimo ridere e scherzare come sempre”.

Leggi anche –> Travolta da un’auto mentre era in bici, Chiara muore a 14 anni

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Leggilo.Org scrivendoci al seguente indirizzo: fact@leggilo.org

Se hai idee diverse dalle nostre puoi contribuire ai contenuti di questa pagina scrivendo per 'ControLeggilo' una rubrica dedicata alle tue opinioni. I contributi migliori saranno pubblicati. Scrivici al seguente indirizzo: contro@leggilo.org