Home News dal mondo “La sua fuga è finita”, arrestato poco fa Igor il Russo

“La sua fuga è finita”, arrestato poco fa Igor il Russo

CONDIVIDI

Igor il Russo arrestato in Spagna, a Saragozza, dopo conflitto a fuoco. La notizia è di questi minuti e ancora si conoscono pochi dettagli. Lo riferiscono le agenzie di stampa, che riprendono il sito Wikilao, specializzato in temi di sicurezza. La caccia all’uomo andava avanti da ieri dopo che aveva ucciso tre persone. Norbert Feher alias Igor il russo, era ricercato dall’8 aprile per gli omicidi del barista di Budrio e della guardia ecologica a Portomaggiore.

Questo il tweet della Guardia Civile spagnola: “La Guardia Civil ha arrestato a Cantavieja il presunto autore della morte del civile José Iranzo e degli agenti Alcañiz Víctor e Víctor Jesús ad Albalate del Arzobispo. Portava tre armi da fuoco, due rubate dopo aver ucciso gli agenti”. Il cosiddetto killer di Budrio sembrava ormai inafferrabile, nonostante il Comitato degli Amici di Davide Fabbri, il barista della cittadina del Bolognese assassinato nel suo bar, abbia messo una taglia da 50mila euro sulla sua cattura, suscitando peraltro diverse polemiche.

Tra errori, ritardi e mancate comunicazioni pare che chi era incaricato di catturare il pericoloso assassino si sia davvero comportato non solo in un modo poco consono e produttivo, ma addirittura contro producente. Nelle scorse settimane, i figli della seconda vittima di Igor, la guardia ecologica volontaria Valerio Verri, freddato nelle campagne del Mezzano, hanno scritto una lettera indirizzata proprio al comandante dei Carabinieri che coordinava le ricerche, un durissimo atto di accusa che non può lasciare indifferenti. Stamattina, questa svolta sicuramente inattesa.

 

GM