Home News dal mondo “Tesoro, non mi sento molto bene”: e il marito l’accoltella

“Tesoro, non mi sento molto bene”: e il marito l’accoltella

CONDIVIDI

“Non mi sento molto bene”, aveva detto Madeline, 42 anni, a suo marito Stuart Wiseman, 44 anni. Quest’ultimo, però, invece di soccorrerla e assisterla, ha approfittato del suo stato di debolezza per tentare di strangolarla con un guinzaglio per cani e poi accoltellarla con un coltello da cucina. A seguito della brutale aggressione l’uomo è stato condannato a 18 mesi per maltrattamenti.

A quanto pare, Wiseman aveva sempre avuto un rapporto morboso con la sua moglie: pretendeva di leggere i messaggi e controllare le chiamate sul suo telefono cellulare, l’aspettava sotto l’ufficio per timore che potesse vedersi con altre persone e la picchiava. Ma la poveretta, residente nell’Essex, in Inghilterra, ha sempre difeso il consorte di fronte a tutto e tutti, nascondendo i lividi e non parlando a nessuno dell’incubo che viveva. I suoi familiari avevano notato che negli ultimi mesi era molto cambiata, ma neppure di fronte alle loro pressanti domande ha voluto raccontare la verità sulla sua vita coniugale. Verità che, come riferisce Metro, è venuta a galla quando l’uomo si è confidato con un suo amico, ma dicendosi dispiaciuto e in colpa per come trattava sua moglie. A quel punto è scattata la denuncia e le successive indagini della Polizia locale. Ora il marito violento è in carcere, mentre la vittima si sta lentamente riprendendo dalle violenze subìte.

EDS

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here