Home Politica Marche: il segretario della Lega Nord propone “bus per soli italiani”

Marche: il segretario della Lega Nord propone “bus per soli italiani”

CONDIVIDI

Michele Paolini, il segretario della Lega Nord per le Marche, ha pubblicato un post sulla sua pagina Facebook con un suo commento che ha destato moltissime polemiche. Il post e relativo commento sono stati cancellati questa mattina, ma c’è chi ha fatto in tempo a leggerlo e denunciare la gravità delle parole utilizzate. E’ bastato che a Paolini venisse raccontata una storia (di cui non è stata comprovata la veridicità) per aizzare la sua iracondia contro gli immigrati. Ecco le sue parole:

“Ieri sera una mamma mi ha raccontato che la figlia e una amica, dovendo viaggiare in autobus, si sono trovate nella singolare situazione di avere tutti i posti a sedere occupati da giovani apparentemente africani o stranieri, probabilmente ‘ospiti’ di qualche coop o onlus, e di essere le sole italiane a bordo. Cosa che ha un pochino messo in agitazione le giovani alla luce di recenti fatti di cronaca”.

Paolini ha così proseguito: “Dato poi che il ‘bon ton’ o ‘cavalleria’ non parrebbero essere molto praticati in altre culture, e che nessuno dei baldi giovanotti si è alzato per lasciare loro il posto, le due hanno viaggiato in piedi. Se tutto quanto sopra corrisponde al vero (le giovani non hanno avuto il coraggio di fare foto per paura, ma non ho motivo di dubitare della buona fede di mamma e figlia) – suggerirei alle Società di Trasporto concessionarie di prendere esempio dalla Alabama, Mississippi, o Sud Africa degli anni 50 – seppure a parti invertite – e riservare alcuni posti a bianchi, anziani e italiani affinché possano viaggiare seduti, dopo aver pagato il biglietto. Ciò, naturalmente, in attesa che, con l’arrivo di altri milioni di stranieri che con la folle politica dello jus soli si vogliono fare cittadini votanti a tempo di record, il problema si risolva da solo con la sostituzione etnica del nostro popolo”.