Home Sport MotoGp, Rossi confessa: ‘Il ritiro mi spaventa’

MotoGp, Rossi confessa: ‘Il ritiro mi spaventa’

CONDIVIDI

Valentino Rossi, la leggenda del motociclismo italiano insieme ad Agostini, ha cominciato a tracciare i primi bilanci della sua vita professionale. In una intervista al settimanale tedesco Speedweek ha parlato delle sue sensazioni rispetto all’idea di quando terminerà la sua indimenticabile carriera. Ecco le parole del campionissimo di Tavullia quando sta per compiere 39 anni:

“Ho paura di fermarmi, perché sarà difficile trovare qualcos’altro. La MotoGp è tutta la mia vita. Dirigere l’Academy sarà bello e divertente, ma non è la stessa cosa”.

“Guardo sempre le gare del mondiale delle classi Moto3 e Moto2 con i miei ragazzi dell’Academy. A volte mi sento un po’ stanco. Ma poi prevale la mia voglia di continuare a mettermi in gioco”. Anche nel 2018, anno in cui scadrà il contratto con la Yamaha, “il primo obiettivo rimane conquistare il Mondiale. Il secondo è vincere le gare, il terzo salire sul podio”, dopo un 2017 avaro, chiuso con un solo successo, ad Assen.

In futuro sarà interessante provare a mettere su un team in MotoGP ma è un mondo completamente diverso, ci sarà bisogno anche di un costruttore. Per adesso ci limitiamo alle altre due classi, ad aiutare i giovani”. Tornando all’ultima stagione, “ci sono state gare difficili come Jerez, Barcellona, Spielberg o Motegi. Non siamo riusciti a risolvere certi problemi, su tutti quello dell’usura della gomma posteriore. Paradossalmente, cercando di risolvere i problemi del 2016, ne abbiamo creato di nuovi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here