Home Politica Estera G7 Salute: “Ridurre l’impatto del clima sulle vite delle persone”

G7 Salute: “Ridurre l’impatto del clima sulle vite delle persone”

CONDIVIDI

La salute al primo posto: questo quello che hanno dichiarato i potenti della Terra. Quello che si è appena chiuso a Milano, e che si è svolto dal 5 al 6 novembre 2017, è stato un G7 estremamente importante, perché abbiamo cercato tutti gli elementi che ci uniscono e non quelli che ci dividono. Non ci sono divisioni di fronte alla salute”. Lo ha detto la Ministra della salute Beatrice Lorenzin alla conferenza stampa conclusiva della Riunione dei Ministri del G7.

Lorenzin ha così commentato la riunione: “Non ci sono divisioni di fronte alla salute. È stato un G7 estremamente importante, perché abbiamo cercato di preservare tutti gli elementi che ci uniscono e non quelli che ci dividono. C’è stata una discussione molto serrata nelle ultime ore ma siamo uniti nel dare un messaggio alle popolazioni dei nostri Paesi, così come a quelli sui quali abbiamo influenza, rispetto al fatto che la lo stato fisico delle persone viene prima di tutto». Nella discussione tra i vari ministri della Salute, “si è ribadita la volontà di mantenere uniti i Paesi che fanno parte del G7, e avere un unico messaggio forte sui temi come cambiamento climatico, salute dei migranti, delle donne e dei bambini, e ricerca sulla resistenza agli antibiotici”.

La discussione più importante è stata quella sul clima. “Ma su questo tutti alla fine abbiamo accettato il fatto che ci sia un “fattore clima” che incide sul benessere fisico delle persone. Questo richiede azioni coordinate da portare avanti nei nostri Paesi ma anche all’esterno, perché parliamo della salute di milioni di persone”.

“L’elemento su cui c’è stata maggior discussione è il clima, ma su questo tutti abbiamo accettato il fatto che ci sia un fattore clima che incide sul benessere fisico delle persone. E questo richiede azioni coordinate da portare avanti”.