Home Politica Berlusconi: centrodestra è l’unica alternativa a M5s

Berlusconi: centrodestra è l’unica alternativa a M5s

CONDIVIDI

Silvio Berlusconi è sceso di nuovo in campo come protagonista. Non è dato sapere se questo accade per suoi meriti personali, o se le alternative sono così scarse che l’ex Cavaliere ogni volta che viene dato per spacciato risorge a nuova vita. E così è appena accaduto domenica scorsa, dove, grazie al risultato delle elezioni regionali in Sicilia (nuovo Governatore è Nello Musumeci, del centro-destra), Berlusconi ha rilanciato la coalizione in vista delle prossime elezioni politiche. Questo il video messaggio su Facebook che l’ex premier ha voluto postare:

“Il centrodestra moderato nel linguaggio, ma capace di una radicale riorganizzazione della cosa pubblica, è la sola vera alternativa al pericolo che il nostro Paese cada in mano al ribellimso, al pauperismo, al giustizialismo. Siamo sicuri di riuscire a prevalere per riportare al governo la nostra esperienza, concretezza, positività. Un governo di centrodestra è il solo a poter garantire la crescita, la democrazia e la libertà. Sono certo che ci riusciremo, come ci siamo riusciti in Sicilia”.

Berlusconi naturalmente dichiara vincitore il campo dei “moderati”, e di cui si intesta buona parte del merito: “Grazie di cuore ai siciliani per aver accolto il mio appello. La Sicilia ha scelto, come avevo chiesto, la strada del cambiamento: vero, serio, costruttivo, basato su onestà, competenza, esperienza. Ho incontrato molti elettori: ho trovato rabbia e delusione, ma molta voglia di ripartire. È la vittoria dei moderati, che credono nella possibilitò di un futuro migliore. Dopo il fallimento definitivo della sinistra, la Sicilia era a un bivio: la nostra rivoluzione positiva, o la rabbia inconcludente dei Cinque Stelle. Il grande risultato di Fi, che ha reso possibile la vittoria del centrodestra unito, significa che la Sicilia ha scelto la rivoluzione del fare, la rivoluzione liberale. Abbiamo impedito che la Sicilia cadesse in mano ai Cinque Stelle, a chi non ha mai realizzato nulla, non ha mai amministrato neppure un condominio, a gente che non ha mai neppure lavoarato”. Ora, è il rilancio del presidente di Fi, “la stessa sfida riguarderà nei prossimi mesi l’Italia intera”.